In questo sito utilizziamo dei cookies per rendere la navigazione più piacevole per i nostri clienti.
Cliccando sul link "Informazioni" qui di fianco, puoi trovare le informazioni per disattivare l' installazione dei cookies,ma in tal caso il sito potrebbe non funzionare correttamente.Informazioni
Continuando a navigare in questo sito acconsenti alla nostra Policy. [OK]
Benvenuto login

Sito web fatto in casa

Avere un sito web fatto in casa è una moda molto bizzarra, che ha preso piede negli ultimi anni perché molte aziede si sono preoccupate di fornire una serie di strumenti friendly per chiunque volesse avvicinarsi al web. Per friendly intendiamo intuitive, facili da usare anche senza competenze. L'idea geniale, quindi, è stata quella di iniziare un perscorso da autodidatta che ha portato molti privati e molte aziende ad avere un sito fatto in casa. Il punto che vogliamo analizzare, però, è legato alle conseguenze di questa scelta, analizzate sia da un punto di vista economico che da un punto di vista concettuale/strategico. Cosa comporta avere un sito web fatto in casa o un sito web "farina del mio sacco"?

Sito web fatto in casa, conoscere prima le conseguenze.

Avere un sito web fatto in casa in sostanza significa avere un sito che non è apparentemente costato niente, perché di fondo l'unica cosa che spinge un'azienda a fare in casa, è il risparmio. Non ci preoccupiamo in questo contesto di privati o simpatizzanti del web che fanno degli esperimenti sulla loro pelle perché comunque non hanno nessuna conseguenza né creano disagi commerciali, ma cerchiamo di vedere il prospetto con ottica aziendale, perché un sito web fatto in casa, che voglia presentare al web un'azienda, rischia di essere un flop sotto molti punti di vista.

Hai un'azienda e vorresti avere anche un sito? Prima di arrangiarti o prima di affidare il lavoro a chiunque, fatti una chiara idea di quello che serve per essere on line.

La trasparenza è il nostro motto, amdweb vuole dare informazioni corrette e svincolate da ogni interesse, perché non è fare un sito in più che salva un'agenzia web, ma è piuttosto crearsi una fama di azienda seria e obiettiva.

Non si tratta di capire cosa vuole il cliente e accontentarlo, ma dirgli chiaramente cosa serve per fare un sito senza compromessi troppo pesanti che potrebbero influenzarne il risultato finale.

Introducendo questi concetti chiariamo subito un aspetto appena menzionato: fare un sito in casa non ha apparentemente costi perché si fa da soli ma non si calcolano una serie di cose:

  • il nostro tempo non ha dei costi?
  • che idea diamo al pubblico?
  • come ci trova il cliente, se non sappiamo fare o stiamo imparando?
  • davvero pensiamo siano stupide le aziende che stanziano migliaia di euro per il web?

Ovvio, ma efficace, l'esempio di una casa perché possiamo pensare di avere:

  • una casa singola
  • con giardino
  • senza traffico né rumore

e spendere 10 mila euro?

Capiamo subito che è impossibile, capiamo subito che se anche facciamo noi tutto in casa, cosa impossibile se non siamo del mestiere, comunque la cifra è irrisoria e comunque la richiesta è irrealizzabile. Quando pensiamo ad un sito fatto in casa, quando sentiamo dire questo sito è farina del mio sacco, abbiamo fatto o stiamo chiedendo una casa per 10 mila euro, una scelleratezza irrealizzabile.

sito web fatto da non professionisti, una sciagura economica e una web reputatio pessima

Quali sono le conseguenze di un sito fatto in casa?

Le conseguenze del sito web fatto in casa, le conseguenze del sito tutto "farina del mio sacco" sono devastanti per l'azienda, perché se non iniziamo a "rispettare" il cliente e non iniziamo dal dargli un servizio professionale, qualsiasi sia il nostro settore, non possiamo pensare/sperare che la nostra azienda sia considerata importante, anzi la figura che facciamo on line è misera, diamo l'impressione di improvvisare e annulliamo anni di esperieza e anni di lavoro.

Le possibili conseguenze di un sito fatto in casa sono quelle di banalizzare anni di esperienza, competenze e la massima professionalità che abbiamo nel reale.

Il concetto di avere un sito non è parlare a chi ci conosce, ma piuttosto parlare a chi cerca e vuole trovare i nostri servizi. Questa considerazione, che sembra ovvia e banale, sempre e sottolineiamo sempre, però, non trova riscontro on line se il sito è fatto in casa o fatto da improvvisati, per questo pensiamo a quanto può essere dannoso il sito web fatto in casa, e non capiamo che il cliente che non ci conosce fa comunque un confronto molto severo con la concorrenza, che magari investe molto anche se non è al nostro livello. Non ha senso avere un sito che viene visto da amici o conoscenti, quelli sono già clienti e comunque già ci conoscono, dobbiamo piuttosto pensare a chi non ci conosce e dobbiamo mostrare loro le nostre competenze.

Possibile che le migliori aziende spendono in risorse umane specifiche, ingegneri competenti, consulenti strategici e noi pensiamo di fare da soli e competere con loro?

Il mercato del web, troppe agenzie fatte in casa.

Il mercato del web è una risorsa davvero conveniente in questo momento di crisi, perché all'apparenza per fare un sito serve un pc, un po' di connessione e con pochi click si mette tutto on line. Non ci sono costi, non ci sono oneri particolari, la legge non chiede nessuna competenza, per cui quando si fatturano 2000/3000 euro sono in buona parte guadagnati per questo molti, in difficoltà, si buttano nel settore del web e disorientano il cliente con frasi di circostanza o mettendo in gioco una fama costruita in tutt'altro settore lavorativo.

Il web, il mondo del virtuale non funziona così, non ci si può improvvisare! Se ieri eri un medico, perché oggi fai siti internet?

Sono tante le situzioni facili che stanno invadendo il web e non possiamo pensare di far crescere il nostro business con soluzioni low cost senza un progetto su cui confrontarsi e senza obiettivi analizzati e studiati prima di iniziare. Un'attività è fondamentalmente una proiezione basata su crescita, sviluppo e commercio. Ma senza programmare, senza darsi degli obiettivi concreti come possiamo crescere e migliorare? Un sito è una minuscola parte di questo e chi fa siti non può limitarsi alla parte tecnica o a fare delle semplici pagine.

Cerchiamo sempre di capire chi abbiamo davanti.

Quando pensiamo ad un sito aziendale dobbiamo, per forza di cose, diffidare da chi ieri era avvocato, panettiere o altro, perché la competenza è conoscenza e non arriva dal cielo, ma da studi, prove, sbagli ed esperienze. Dobbiamo saper scegliere bene chi sarà nostro partner e dobbiamo capire che se prima faceva altro e adesso fa anche siti, c'è qualcosa di strano che non torna. Non è fare il sito la presenza on line, ma è capire e studiare strategicamente la presenza in rete con un sito professionale, ma soprattutto con visibilità e con dei messaggi chiari e studiati per il cliente, non per l'appagamento personale né per compiacersi di saper fare un po' tutto.

Non è un attacco diretto all'improvvisazione, ma è un attacco diretto a chi pensa di aiutare le aziende affossandole, e ancor peggio, sapendo di farlo ma giustificando l'arroganza con lo spendere poco o con il condividere un percorso di "crescita" insieme al cliente.
Il web per le aziende non può essere fatto in casa, un sito aziendale non può avere limiti ma costare poco, un sito commerciale non deve sottovalutare il cliente né la concorrenza spietata e sempre più professionale.

Il nostro esempio, per quanto possa essere delicato, proviamo a vederlo in ambito umano e proviamo a trasportarlo nella salute di una persona. Potrebbe mai il nostro meccanico darci consigli medici o cure specifiche? Eppure aggiusta la nostra macchina, è bravo, serio e sempre onesto: cosa c'entra con la nostra salute?

Ragionamento opposto perché non chiediamo al nostro medico se cambiare l'olio alla macchina o se aspettare? Cosa bizzarra, poi, sarebbe se fosse lui a proporsi per fare il lavoro, perché lo fa a tempo perso... per guadagnare qualcosa..., no?

Questa pagina è stata inserita nel sistema il: 30/08/2013 09:47:39
L'ultimo aggiornamento: 13/03/2018 12:43:40
Condividi nelle tue pagine Social


Start up tecnico online in 48 ore

In evidenza

Ottimizzazione siti aziendale per rendere il sito uno strumento di lavoro...
leggi..
28/09/2018
Perché il servizio amdweb con yost.technology è così innovativo?
leggi..
16/10/2018
gestione e servizi hosting
leggi..
09/12/2018
amdweb usa e consiglia
yost technology
Yost.tecnology

la piattaforma più evoluta di sempre, per creare e gestire siti internet
yost.technology