In questo sito utilizziamo dei cookies per rendere la navigazione più piacevole per i nostri clienti.
Cliccando sul link "Informazioni" qui di fianco, puoi trovare le informazioni per disattivare l' installazione dei cookies,ma in tal caso il sito potrebbe non funzionare correttamente.Informazioni
Continuando a navigare in questo sito acconsenti alla nostra Policy. [OK]
Benvenuto login

Mail marketing Aziendale

Tutti gli aspetti che trattiamo in questo sito hanno come cornice l'azienda e tutto quello che serve per un lavoro professionale. Parliamo infatti a PMI, Aziende, enti, professionisti che vogliono iniziare ad usare il web per crescere ed aumentare il loro giro d'affari. Nello specifico facciamo subito una distinzione doverosa per parlare in generale di

mail marketing e nello specifico di

 

mail marketing aziendale.

Questa categoria racchiude una serie di considerazioni che riteniamo importanti soprattutto dal punto di vista concettuale per riuscire ad avere una mail che non sia destinata a finire nel cestino senza essere nemmeno vista da chi la riceve. Quindi qui trattiamo nello specifico una questione importante, il

mail marketing aziendale.

Quando parliamo di

mail marketing aziendale dobbiamo subito pensare ad un contesto professionale, perché stiamo parlando a nostri clienti che spendono soldi con noi e che devono, con le mail che ricevono, essere informati di nuovi prodotti, sconti in corso, nuove prospettive, nuove proposte (ovviamente qui si deve contestualizzare in base al settore, perché potremmo parlare di prodotti o servizi diretti, nuove leggi, nuove procedure ecc).

 

mail marketing aziendale per arrivare ai clienti con una mail

Cosa si aspetta un cliente da una mail pubblicitaria?

La domanda sembra stupida, ma capire cosa si aspetta un cliente da una mail pubblicitaria, nasconde delle questioni che da anni i guru del settore di tutto il mondo cercano di scoprire. Dal nostro modesto punto di vista, ed in base a nostre esperienze dirette possiamo arrivare a delle piccole conclusioni:

  • una mail ricorda al cliente che ci siamo
  • una mail deve incuriosire il cliente
  • una mail avvisa il cliente di qualcosa

Ognuno di questi aspetti deve essere contestualizzato e deve essere sincronizzato con l'azienda per coordinare le varie strategie in corso. Mai fare l'errore di essere caotici o impreparati perché il cliente deve in ogni momento percepire sostanza e coerenza.

  • messaggio chiaro
  • offerta veritiera
  • offerta sostanziosa
  • costanza negli invii
  • massimo rispetto degli indirizzi che abbiamo (ma tratteremo questo argomento in un contenuto a parte)

Visti in modo schematico sembrano concetti semplici e logici ma li elenchiamo proprio perché nel 90% dei casi le mail che si mandano non sono così, anzi ci arrivano proposte oscene, con sconti su prodotti esauriti, offerte palesemente insignificanti, poco chiare o peggio ancora scadute. Una PMI, un'azienda, un professionista che decidono di

usare il mail marketing per interagire con i clienti

e fare nuove proposte ai loro clienti, devono aver chiaro che:

  • chi riceve la mail deve volerla
  • chi legge perde tempo
  • vuole sostanza
  • fare in fretta a valutare la proposta,

quindi

  • un link di facile accesso
  • vuole vedere una reale convenienza

Chi riceve una mail sa che un acquisto nel web o in un preciso momento dell'anno può avere una particolare convenienza e vuole vederla!
Particolare attenzione, come accennato sopra, a non essere impreparati nel senso che se facciamo delle proposte interessanti dobbiamo essere organizzati a spedire in fretta in caso di vendita on line, o di attrezzare in modo adeguato i punti vendita. Il fatto che un cliente arrivi nel punto vendita o dopo poche ore trovi nel sito la scritta che indica la non disponibilità del prodotto non sempre è un incentivo a comprare più velocemente nell'offerta successiva, soprattutto se non ci sono tempistiche ragionevoli di disponibilità.
Questa era una strategia di grand moda negli anni scorsi in cui si metteva in prodotto di particolare interesse in promozione, con un prezzo quasi regalo, in modo da attirare nuovi clienti. Grande volantinaggio o pubblicità nella carta stampata per coinvolgere il maggior numero di persone possibile,  ma nessun prodotto disponibile, subito esauriti e subito a proporre alternative in cui il negozio aveva margini maggiori. Per un periodo è stata una buona strategia, adesso è da evitare perché classifica subito il punto vendita come truffaldino.
Da notare che l'uso della mail e del web non è così vecchio per cui una volta la strategia funzionava perché difficilmente si condividevano certe informazioni ed il passaparola era molto circoscritto. Adesso con i social una situazione di questo tipo rischia di diventare virale (in modo negativo) e di espandersi a macchia d'olio in pochi minuti.
Abbiamo volutamente tralasciato un aspetto fondamentale del mail marketing, ossia l'utilizzo delgli indirizzi e la loro provenienza che tratteremo in un contesto a parte.
link qui

Questa pagina è stata inserita nel sistema il: 14/12/2012 17.51.47
L'ultimo aggiornamento: 09/10/2016 18.19.03
Condividi nelle tue pagine Social

Start up tecnico online in 48 ore

In evidenza

La prima pagina di google... cosa serve per essere primi?
leggi..
09/08/2012
yost.technology, seo, work in progress, una visione di web innovativa, diversa, da scoprire...
leggi..
13/09/2014
Attenzione ai prezzi, attenzione ai costi tecnici, strategici e pubblicitari... fare un sito non è così economico come sembra...
leggi..
28/05/2016
Tecnica, realizzazione, grafica... quanto costano?
leggi..
30/08/2016
Con amdweb serve qualche ora per la parte tecnica, gli aspetti strategici invece...
leggi..
21/02/2017
Spesso si crede che la personalizzazione ha costi importanti... ma
leggi..
02/03/2017
amdweb usa e consiglia
yost technology
Yost.tecnology

la piattaforma più evoluta di sempre, per creare e gestire siti internet
yost.technology