In questo sito utilizziamo dei cookies per rendere la navigazione più piacevole per i nostri clienti.
Cliccando sul link "Informazioni" qui di fianco, puoi trovare le informazioni per disattivare l' installazione dei cookies,ma in tal caso il sito potrebbe non funzionare correttamente.Informazioni
Continuando a navigare in questo sito acconsenti alla nostra Policy. [OK]
Benvenuto login

Errori concettuali nel fare un sito

Si scrive di tutto per far capire ad un cliente quanto è importante saper fare un sito per essere on line in modo professionale, si cerca di essere trasparenti nelle consulenze e di elencare una serie di ingredienti importanti per fare un sito, ma sempre si trova chi non sapeva, chi non credeva, chi sperava di fare un sito, spendere poco e avere riscontro.

amazon, ebay, subito.it e possiamo andare avanti con la lista, spendono migliaia di euro al giorno per essere trovati, per proporre prodotti e/o servizi; spendono, poi, altre migliaia di euro al giorno per stipendiare professionisti che possano curare e migliorare la parte tecnica nel suo insieme (spesso per recuperare qualche millesimo di secondo dalle risposte del server), ma ancora c'è chi crede che fare un sito sia facile e poco costoso.

A dire il vero la cosa grave è che ci sono ancora web agency che propongono siti completi a meno di 1000 euro, con grafiche responsive, con ottimizzazione seo, con presenza sociale e newsletter consapevoli di non fare per nulla l'interesse dell'azienda e consapevoli di proporre un sito inutile!

Da dove iniziare per evitare errori concettuali nel fare un sito?

Consigliamo massima chiarezza su due macro aspetti il primo tecnico strategico, il secondo economico. Ne parleremo spesso, perché sono questioni molto delicate che influiscono sul lavoro finale. Consigliamo di affrontare sempre e con estrema consapevolezza, almeno concettuale, ogni passaggio per scegliere il meglio e investire nella presenza aziendale con cognizione di causa.

Aspetti tecnico strategici

Errori concettuali nel fare un sito, parte tecnica | amdweb.it
  • Progetto iniziale
  • Scelta tecnica
  • Realizzazione contenuti
  • Post messa in rete
Aspetti economici

Errori concettuali nel fare un sito, costi | amdweb.it
  • Costi tecnici
  • Costi realizzativi
  • Costi pubblicitari

Perché non si cura la comunicazione in un sito?

Non daremo tante soluzioni, piuttosto una serie di spunti per evitare errori concettuali nel fare un sito. Un primo spunto è la comunicazione, perché i testi di un sito sono ancora molto spesso sottovalutati e fatti al sabato sera, fatti da segretarie nel tempo libero (che in genere è tra le pulizie e il preparare uno spuntino, visto che oramai fanno di tutto nelle aziende) senza rendersi conto che è l'unico modo che si ha per parlare a chi visita il sito.

Errori concettuali nel fare un sito | strategie amdweb.it

Spesso si trovano descrizioni dei servizi offerti o dei prodotti proposti incomprensibili anche per chi fa quel mestiere, figuriamoci che impressione si può dare ad un cliente che non conosce l'azienda ma, ancor peggio, si è on line e si investe per un progetto che non avrà mai riscontro.

Possibile trovare siti in cui non è chiaro cosa viene proposto, nonostante si legga tutta la prima pagina? Slogan che parlano di professionalità, competenza, esperienza... ma cosa si propone?

Non a caso amdweb parla di progetto iniziale, scelta tecnica e inizia subito ad associare dei costi tecnici e realizzativi perché un cliente che si avvicina al web e vuole evitare errori concettuali nel fare un sito, deve rendersi conto, da subito, cosa serve per fare un sito e, indicativamente il valore economico delle scelte.

Ci possono essere veramente servizi gratuiti? Forse si, se si spende molto in altro e l'azienda forfettizza qualcosa, ma creare un business da una scelta tecnica gratuita, senza esperienza, non è così razionale. I costi ci sono e sono noti prima di iniziare, quindi se si fanno scelte azzardate, si deve essere consapevoli che alla fine si paga il conto.

Un sito deve essere strumento di lavoro, quindi prima di iniziare si deve essere consapevoli!

La parte tecnica del sito? minuti  per aprire una pagina...

Se si parla di errori concettuali nel fare un sito eccone uno comune: la parte tecnica, perché la moda è fare un sito con worpress, con joomla, con drupal visto che sono gratis e gestibili da tutte le web agency ma quanto sono lenti e macchinosi? Diversi secondi per aprire una pagina, sempre che il cliente abbia una adsl veloce, altrimenti serve una pausa caffé per leggere 2 pagine, tanto che ci si ritrova con un sito che dopo mesi, non ha riscontri. Ma non dovrebbe servire una consulenza per capire che se il sito è troppo lento, non può soddisfare un cliente, dovrebbe essere l'azienda stessa che fa queste analisi, prima di iniziare, prima di spendere, prima di pagare un lavoro inutile.

Attenzione ai consulenti di web marketing

Molta attenzione alla scelta della web agency, molta attenzione alla scelta dei consulenti perché molti sono improvvisati, dispensano consigli ma hanno siti che impiegano molto ad aprirsi e non hanno competenza né tecnica né strategica. Copiano contenuti e si "difendono" con la crisi e con il doversi adattare a fare un po' tutto.

La scelta tecnica è una scelta importante quando si fa un sito o quando si cercano informazioni sugli errori concettuali nel fare un sito.

Da clienti, cosa consideriamo errori concettuali nel fare un sito?

Quando si naviga, cosa si cerca? Quando si fanno delle ricerche on line, cosa ci si  aspetta di trovare dai siti? Sono errori concettuali nel fare un sito che spesso non si considerano me che, da clienti, si criticano.

  • sito lento
  • sito che non dice nulla
  • sito poco chiaro
  • sito con poche spiegazioni
  • sito macchinoso nella navigazione
  • sito complicato da consultare

Stiamo parlando di errori concettuali nel fare un sito, stiamo parlando di aspetti fastidiosi che sono denominatori comune di un sito di scarso interesse e di sicuro insuccesso, ma non lo dice amdweb, lo dice chiunque naviga su siti che hanno queste caratteristiche.

Perché amdweb propone il work in progress per evitare errori concettuali nel fare un sito?

amdweb propone il work in progress perché non è facile nel progetto iniziale prevedere ogni sfaccettatura del sito e poter lavorare a step aiuta la realizzazione di un progetto professionale. Attenzione, per amdweb è più facile proporre il work in progress, lo si fa da sempre, perché

  • si parte da una scelta tecnica prodotta dallo staff interno (no cms gratuiti), yost.technology, quindi si parte da una soluzione tecnica innovativa e unica nel suo genere perché ogni stringa di codice è ottimizzata e ogni azienda può avere tutte le personalizzazioni necessarie a sviluppare un sito esclusivo; assistenza tecnica sempre compresa nel prezzo e ogni intervento è curato e gestito dallo staff;
  • si parte da un servizio, senza vincoli né penali
  • si ha esperienza decennale nel settore, no si fa la pizza la sera e di giorno si fanno siti internet (come purtroppo succede)

Non si sceglie amdweb perché costa meno degli altri, nonostante si parte con soluzioni tecniche da 1590 euro per un sito vetrina e 2790 euro per un sito e-commerce; masi sceglie amdweb per trovare un partner con esperienza e con voglia di essere on line con un sito che funziona, professionale, utile al cliente e strumento di lavoro.

Questa pagina è stata inserita nel sistema il: 26/04/2017 08:46:21
L'ultimo aggiornamento: 08/05/2017 07:24:25
Condividi nelle tue pagine Social


Start up tecnico online in 48 ore

In evidenza

Scopri il servizio amdweb per essere on line con la tua azienda...
leggi..
30/08/2012
Come può chi non conosce l'azienda, capire cosa offre senza una comunicazione adeguata?
leggi..
14/04/2018
amdweb usa e consiglia
yost technology
Yost.tecnology

la piattaforma più evoluta di sempre, per creare e gestire siti internet
yost.technology