In questo sito utilizziamo dei cookies per rendere la navigazione più piacevole per i nostri clienti.
Cliccando sul link "Informazioni" qui di fianco, puoi trovare le informazioni per disattivare l' installazione dei cookies,ma in tal caso il sito potrebbe non funzionare correttamente.Informazioni
Continuando a navigare in questo sito acconsenti alla nostra Policy. [OK]
Benvenuto login

Investire nei social network

Contestualizziamo il tutto alle PMI, professionisti e imprenditori. È giusto investire nei social network?

I social network sono senza dubbio una moda del momento che pian piano sta diventano un'abitudine per tutti. La sera, stanchi da una giornata di lavoro, viene quasi spontaneo fare un giretto sul web per vedere se amici o conoscenti ci hanno scritto o semplicemente per vedere se hanno detto qualcosa.
Qui c'è una precisazione che vogliamo immediatamente fare:

Come usa l'utente medio i social network?
  • Per passatempo
  • Per tenersi in contatto con la compagnia
  • Per condividere foto o momenti della giornata
  • Per tenere vivi rapporti magari ostacolati dalla distanza
È un buon contesto di investimento?

I social network sono un modo per mettere on line nostre opinioni, idee, pensieri, svagarsi, fare due chiacchiere con amici lontani se sono disponibili, ma è veramente un buon investimento per la nostra azienda, stanziare parte del budget a disposizione per il settore pubblicitario in queste piattaforme?
Noi crediamo ci debba essere sinergia con ogni potenziale sbocco di advertising purché non ci sia niente di casuale e niente di "comodo". Sono due concetti molto delicati, perché nella maggior parte dei casi si inizia ad usare i social network come supporto al sito o alle iniziative dell'azienda, e si finisce per utilizzare solo loro, lasciando alla deriva il progetto principale dell'azienda. Questo non è un modo corretto di usare i social network, questo sistema aiuta solamente quelle piattaforme ad avere movimento, accessi e sviluppo con una conseguente maggior richiesta di spazi pubblicitari esterni. Il social network dovrebbe essere uno spazio in cui un cliente trova utile condividere con i suoi amici delle notizie o dei siti, ma se chiediamo loro di farlo, che senso ha? Chiunque condivide, ma pensa veramente sia utile?

Un visitatore trova il nostro sito, gli piace un articolo e decide di dirlo ai suoi amici, questo è l'unico vero Passaparola sensato !

Non si dovrebbe mai perdere di vista l'obiettivo che ci siamo prefissati e non si dovrebbe mai sottovalutare l'importanza di aggiornare sempre in primis il nostro progetto principale, perché solo in questo modo creiamo l'abitudine nel nostro cliente di farci visita nel nostro sito e il resto della condivisione dovrebbe essere conseguenza. Purtroppo nel 99% dei casi il ritorno del web è "bianco", non si riesce sempre a definire bene chi arriva da cosa e questo ci "scoraggia" dal proseguire costantemente ad aggiornare le nostre pagine web, e magari se aggiungiamo che qualche cliente ci conferma di averci trovato su facebook o altro, ci fa illudere che quella è la strada giusta. Non dimentichiamo mai che il nostro sito deve essere il progetto principale, e qualsiasi social network un aiuto!

Come ci possono aiutare i social network?

L'utilizzo dei social network ci è utile come supporto, avere una buona pagina di fans è positivo per arrivare in modo diretto e senza compromessi spazio temporali, a tutti loro con offerte, messaggi, promozioni, iniziative varie. Delicato ma produttivo se stiamo investendo sulla qualità, raggruppare anche i commenti di chi usa i nostri prodotti, in cui si discute su utilizzi o problematiche generali. Se ben studiato questo delicatissimo passaggio potrebbe diventare un ottimo trampolino che ineggia trasparenza e volontà dell'azienda di soddisfare il cliente. È opportuno valutare il tipo di lavoro, perché in casi come questi potrebbe essere ideale anche indirizzare lamentele o reali problematiche ad un forum diretto, per dare un senso di maggior professionalità. Non dimentichiamo in questi frangenti che c'è molta maleducazione, specialmente quando un cliente paga e si sente preso in giro, e non riesce a comunicare senza essere un po' scurrile. Non tutti danno lo stesso peso alle parole, e spesso, protetti da un monitor si pensa di poter offendere senza conseguenze chi sta lavorando dall'atra parte.
Tornando però alle nostre analisi, crediamo che la trasparenza e la volontà di curare un cliente, vincano anche queste deviazioni!

investire nei social network non è avere un profilo facebook, né usare il profilo per aprire la bocca senza pensarci

I social network ci possono aiutare a diffondere il nostro messaggio, ma sempre coordinati da un centro operativo che deve essere il nostro lavoro web.
Se per qualsiasi ragione facebook o altre piattaforme dovessero chiudere, come faremmo a recuperare i nostri clienti se non li abbiamo coordinati correttamente dal nostro sito principale?
Se la moda del domani diventasse un altro social network molti si perderebbero, ma se li abbiamo abituati a seguire il nostro sito, per il visitatore/cliente, fondamentalmente non cambia nulla, anzi è già pronto a ri-condividere i nostri prodotti/articoli nei nuovi spazi.

Altro aspetto che vogliamo sottolineare è quello del "comodo", concetto sbrigativo che spinge molti ad investire meno e creare pagine su facebook per non curare il progetto nell'insieme, ma speso, quando parliamo di questi aspetti con i nostri clienti, facciamo notare loro una cosa:

Per un nuovo cliente, siamo disposti ad investire tempo e risorse?
Con lo stesso entusiasmo dovremmo avvicinarci al web
dovremmo farlo come si deve, non come si fa prima!..
tutto il resto è conseguenza.

Spesso nella per esigenza si arriva subito al punto, si studiano aziende che lavorano e hanno buoni risultati, ma si tende a non studiare per bene tutta la cura che mettono nei progetti per arrivare ad avere successo. Niente è casuale, niente è regalato e se noi iniziamo a curare ogni dettaglio possiamo vedere come il nostro business cambia e diventa più solido. Quando facciamo questi esempi, pensiamo sempre alle aziende leader nel mercato; curano ogni cosa, dal manuale delle istruzioni, al pacchetto, alla protezione che avvolge il prodotto. Comperare da loro diventa quasi un gesto sacro, che si svolge come un rito sacro. È la sensazione che ha chi acquista un ipad, il tutto da la sensazione fin da subito di essere diverso, più curato, più studiato, più preciso.

Possiamo parlare di R.O.I il ritorno degli investimenti, possiamo parlare di dati di accessi, possiamo parlare di controllo delle tempistiche di accesso, ma se il punto di partenza non è chiaro, tutto il resto sarà sempre un po' offuscato, nebulizzato!

È il punto di partenza che deve essere perfetto, studiato e chiaro! Ci sono settori che sono un po' agevolati dai social network, settori in cui è più delicato l'approccio per il prodotto che si tratta. Questi aspetti sono da analizzare sempre prima di partire e mai dopo, perché possono intaccare non solo il progetto, ma anche il prestigio dell'azienda. Riuscite a pensare a Montezemolo che propone una Ferrari ad un prezzaccio su facebook? O la Rolex che vi propone i suoi gioielli? Non fa certo lo stesso effetto vedere un albergo che si propone per delle vacanze ideali, o un ristorante che pubblicizza una serata di festa, no?

Spesso queste scelte non sono analizzate molto professionalmente per questo troviamo situazioni un po' fuori luogo nel web, ma il grave errore è di chi delega senza pensare alla reale forza che sta acquisendo il mondo del web.

Questa pagina è stata inserita nel sistema il: 09/08/2012 18:51:35
L'ultimo aggiornamento: 07/05/2017 11:40:05
Condividi nelle tue pagine Social


Start up tecnico online in 48 ore

In evidenza

Ottimizzazione siti aziendale per rendere il sito uno strumento di lavoro...
leggi..
28/09/2018
Perché il servizio amdweb con yost.technology è così innovativo?
leggi..
16/10/2018
gestione e servizi hosting
leggi..
09/12/2018
amdweb usa e consiglia
yost technology
Yost.tecnology

la piattaforma più evoluta di sempre, per creare e gestire siti internet
yost.technology