Quanto è efficace la landing page?

Si sente spesso parlare di landing page come strategia di successo per avere clienti, ma vogliamo spendere qualche parola per fare chiarezza su quanto è efficace la landing page per far capire a chi spende, che non sempre è una strategia giusta, soprattutto quando si offre un servizio di qualità che non ha certo come punto di forza il prezzo.

La landing page è un manifesto, un "riassunto" che permette al cliente di individuare in poche righe l'offerta, il prezzo, la convenienza e le modalità per chiudere la transazione ma per essere veramente una landing page efficace, deve essere usata nel giusto contesto.

Quando un professionista o un prodotto necessitano di tante "spiegazioni" per essere compresi, o quanto si propone deve avere una corretta contestualizzazione, discussa prima di iniziare la collaborazione, la landing page non è la strada migliore; quando si ha un prodotto da proporre, meglio se conosciuto è una strategia di web marketing fantastica.

È interessante capire, prima di spendere per realizzare una landing page, a chi ci si rivolge, se si stanno cercando grandi numeri o (pochi e selezionati) clienti interessati!

I vantaggi della landing page

I vantaggi strategici della landing page sono importanti, perché

  • Permette di spiegare in poche parole cosa propone l'azienda
  • Permette di tracciare gli accessi, quindi la resa della campagna pubblicitaria (aspetto strategico davvero rilevante nelle strategie commerciali di un'azienda)

Cosa significa landing page?

La landing page è una pagina di atterraggio e fin qui nulla di nuovo, pagina quindi che si usa in una pubblicità, una newsletter o condivisione social, per far arrivare il cliente e presentargli senza tanti fronzoli, quanto si propone; quello che si deve capire nell'usarla, però è che deve avere un punto di partenza che in genere è la campagna pubblicitaria e un punto di arrivo, che è la chiusura della transazione, contatto o acquisto del prodotto/servizio. Lavorando con questo criterio si analizzano

  • Accessi
  • Conversioni
  • Convenienza della strategia

Lo scopo della landing page è arrivare al punto, far acquistare, presentare l'offerta, far scaricare un opuscolo o portare al contatto diretto. La landing page permette un calcolo preciso dei costi/ricavi della campagna, se opportunamente usata. Costi eccessivi o rendite basse sono un dato interessante per l'azienda perché permette una correzione anche in corsa della strategia. Se si condivide a caso nei social, se si usano diversi canali di approdo, non si ha modo di contabilizzare l'investimento, quindi attenzione a come si usa la strategia.

Quanto è efficace la landing page? Dipende dal settore, dipende da cosa si propone, dipende da cosa si vuole ottenere perché quando viene proposta, si parla "facilmente" di nuovi clienti, ma dipende sempre il fine della strategia.

Un professionista non può avere grandi flussi caotici, senza un particolare filtro.

amdweb se si propone per fare un sito, giusto per fare un esempio, non può avere centinaia di contatti perché

  • Propone un prodotto curato e molto personalizzato
  • Propone un prodotto completo, quindi non con il canonico costo irrisorio
  • Ha un asset aziendale che non permette di controllare/gestire un flusso anomalo di clienti magari interessati, ma non consapevoli del servizio proposto

Per quanto la landing page possa essere esaustiva, non permette, se non con slogan o frasi fatte, di affrontare tematiche come la realizzazione di un sito in un'unica pagina. È impensabile essere prolissi e complicati ma è altrettanto impensabile un'offerta seria senza un'accurata presentazione dell'insieme (in particolare nel servizio proposto con amdweb, giusto per fare un esempio)

Per realizzare un sito, infatti, amdweb propone sempre uno schema molto strutturato, che mette il cliente nella condizione di analizzare e capire bene i passaggi necessari/obbligati per realizzarlo.

Aspetti tecnico strategici di un sito | amdweb.it

Aspetti tecnico strategici per realizzare un sito
  • Progetto iniziale (obiettivi, aspettative, fattibilità, tempi, progress)
  • Scelta tecnica (costi nel medio lungo termine, vantaggi e differenze)
  • Realizzazione contenuti (Progetto comunicativo, progetto redazionale e stesura testi)
  • Post messa in rete (tutti gli aspetti che fanno trovare/lavorare il sito)
Aspetti economici di un sito aziendale | amdweb.it

Aspetti economici: i costi di un sito
  • Costi tecnici (piattaforma, dominio, certificati ssl, personalizzazioni e assistenza)
  • Costi realizzativi (progetti, foto, inserimento contenuti e immagini)
  • Costi grafici (grafica desktop, mobile, immagine coordinata)
  • Costi pubblicitari (come far trovare il sito? ppc, social, seo, mail marketing?)

Attenzione sempre alla comunicazione quando si realizza un sito

Lo schema proposto deve essere analizzato e compreso, quindi la landing page potrebbe essere un'arma molto delicata e poco adatta. Non siamo a dire di non usare le landing page, non siamo a dire che si tratta di una strategia poco efficiente ma siamo piuttosto a raccomandare prudenza e consapevolezza nel proporsi con pagine slogan e contestualizzare di volta in volta la possibile efficacia della strategia.

Se si parla di servizi e si ha la consapevolezza di poter essere un valore aggiunto per il cliente o per l'azienda, serve farlo capire con testi di sostanza partendo sempre dal presupposto che saranno letti e capiti da chi ha reale interesse ad affrontare l'argomento (è forse più adatta una strategia mirata SEO?).

Quando si realizza un sito, quando si pensa di arrivare a nuovi clienti o fidelizzare quelli che si hanno serve sempre partire dal presupposto che un sito, prima di tutto, deve comunicare, deve essere utile, deve essere quel valore aggiunto altrimenti perché un cliente dovrebbe perdere tempo per leggere quanto proposto? Perché google dovrebbe indicizzare e far trovare un sito che non dice nulla di nuovo rispetto a quanto c'è già online?

La landing page non deve sostituire la comunicazione, la stesura dei testi, la sostanza altrimenti si rischia solo di avere flusso, pagarlo caro ma nessun riscontro e nessuna conversione concreta.

Ultimo Aggiornamento:09/05/2022 12:50:56
Condividi nelle tue pagine Social

Scopri quanto è facile lavorare con yost.technology
1

Scelta del servizio
vetrina, e-commerce, blog
 
2

Scelta delle funzionalità
o sviluppo personalizzato
 
3

Operatività, strategie,
grafica e contenuti
 
4

Assistenza tecnica
sempre nel servizio
 
La piattaforma è attiva in 24/48 ore dall'attivazione/trasferimento del dominio

I nostri servizi

  • yost.technology è la nostra piattaforma tecnica, il servizio che proponiamo per fare siti aziendali, blog o siti e-commerce (Non è una piattaforma Open source)
  • lanewsletter.net è il servizio che proponiamo per creare newsletter aziendali
  • smtp dedicato il server per inviare newsletter

  • Servizio hosting solo per chi usa la nostra piattaforma e servizio mail server anche per clienti esterni alla piattaforma

Il nostro punto di partenza, il servizio Lite

Start up tecnico online in 48 ore

Ecco qualche esempio di struttura da 590 euro che con amdweb può essere operativa in 24/48 ore dall'attivazione del dominio (con materale fornito)

In evidenza

Inviare newsletter è una strategia di marketing avanzata che necessita di server dedicati e strumenti di invio...
leggi..
Nessun aggiornamento da fare, tutto è parte del servizio
leggi..
Lavorare nel sito un po' alla volta... concetto non facile da capire ma fondamentale per il successo.
leggi..
Quando si parla di su misura, sicuro sia tutto chiaro?
leggi..
perché molte aziende non usano la newsletter?
leggi..

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere offerte esclusive
Ho letto e accetto le condizioni sulla privacy *
(*obbligatorio)
(riceverai una mail di conferma con un link da cliccare, se la mail non arriva, controlla nello spam)

yost.technology | 04451716445