In questo sito utilizziamo dei cookies per rendere la navigazione più piacevole per i nostri clienti.
Cliccando sul link "Informazioni" qui di fianco, puoi trovare le informazioni per disattivare l' installazione dei cookies,ma in tal caso il sito potrebbe non funzionare correttamente.Informazioni
Continuando a navigare in questo sito acconsenti alla nostra Policy. [OK]
Benvenuto login

web e azienda

L'idea comune è che fare un sito sia un gioco da ragazzi per cui è inutile investire in un settore che, fino a qualche anno fa, era solo per pochi per i costi di start up impegnativi che aveva. Oggi molte aziende vogliono mandare questo messaggio, in 2 click il tuo sito on line, ma omettono di dire che questo sarà inutile! Il loro business è che tu spenda con loro qualche centinaio di euro poi il resto non conta. La titolarità dell'azienda, permette a tutti liberà di scelta, ma a scelta fatta, siamo consapevoli delle conseguenze?. Lo step successivo è l'insoddisfazione(nel 99% dei casi) ma chiunque risponderebbe che con la spesa fatta cosa si poteva pretendere? E con questo siparietto ci ritroviamo con migliaia di aziende che investono male, (resta sempre e comunque loro la colpa di aver scelto una strada palesemente troppo economica) e non hanno risultati. Web e aziendeè un contesto da analizzare sotto più punti di vista, ma già il fatto di associare il web ad un contesto lavorativo dovrebbe indirizzare ogni scelta ad un qualcosa che non è solo economica ma soprattutto, qualitativa.

web e azienda, un contesto che deve essere preso in considerazione in modo professionale per arrivare al successo

web e azienda come scelta di qualità

Se parliamo di un sito aziendale il web e le aziendedovremmo immediatamente togliere dal paniere ogni soluzione free e superficiale, un po' come correre in bici, un professionista ha in primis una bici "diversa" no?
Perché le aziende non fanno questo calcolo? Perché si spende senza ponderare (per acquistare) e ci si pavoneggia dicendo di proporre solo la massima qualità?
Partiamo dal presupposto che un sito è la nostra immagine nel web per cui ogni scelta deve essere la migliore, ponderando certo l'investimento, ma con l'intelligenza di fare un investimento e non una semplice spesa. Web e azienda deve essere visto come una scelta di qualità, e solo così!

Il web e le aziende devono essere un servizio e come tale di alta qualità. Qui il discorso deve essere inteso in modo un po' più ampio, il web e le aziende come un tutt'uno. Sono un po' teoriche queste considerazioni, ma per essere on line si dovrebbero seguire determinate linee guida capitanate da qualità e rispetto per l'ambiente. Quando si unisce il binomio web e azienda si dovrebbe fare sempre con rispetto,

il web e le aziende

inteso come rispetto verso il cliente in primis che deve trovare serietà e sostanza, rispetto verso il web perché è un mezzo che si espanderà in modo smisurato ma rischiando di perdere la sua credibilità per colpa di pochi, e rispetto verso l'azienda stessa che si presenta a volte in modo ridicolo.
Il contesto aziendale è delicato, un'impressione sbagliata rischia di deformare la nostra immagine nel web e farci apparire mediocri. Attraverso un sito l'azienda si propone e propone i suoi prodotti, spiega come funzionano, mette a disposizione schede tecniche, dà indicazioni sull'utilizzo del prodotto, propone alternative, cura i potenziali gap che si possono creare tra un rivenditore, l'azienda ed il cliente finale. Ecco che la tecnologia diventa un punto d'incontro, forum di discussione, mail di richieste, pagine esplicative. Niente di strano se guardiamo un sito di una grossa azienda, vedi Asus per pc, Apple per la sua linea di prodotti, Hp o Dell parlando sempre in ambito tecnologico. Un supporto altrimenti gestibile da molto personale fisico, spesa non supportabile dalla maggior parte delle aziende mondiali in questo contesto economico.
Un ristorante può gestire prenotazioni, dare idee menù, dare spiegazioni, proporre alimenti particolari, spiegare, insomma, chi è ... e così per ogni settore.
 

Il web come supporto dell'azienda

Il punto centrale dell'argomento è quello di capire che il web deve essere un supporto per l'azienda, ma per essere tale deve essere strutturato in modo esaustivo, chiaro e semplice, fruibile da tutti, pensato per il cliente, con testi chiari e comprensibili. Quando decidiamo di avere un sito dovremmo vedere un'associazione diretta tra azienda e web e trovare un filo conduttore ideologico e concreto che sia di massimo supporto.
Pensate ad un meccanico, anche se locale, che si occupa di impianti gpl, o di impianti a metano o di impianti radio. Ogni giorno deve rispondere a telefonate informative per parlare di prezzi, modi, materiale e di valutazioni sulla fattibilità di alcuni lavori. Puoi fare questo sulla mia macchina?
Con un sito ed un po' di testi scritti bene, semplici, esaustivi e diretti, non "risolve" questo problema di dover stare ore al telefono per dare informazioni?
Un' estetista che fa un particolare trattamento, usando con lo stesso criterio uno spazio web, non crea la stessa curiosità che proporlo al telefono?
"Sì, guarda il sito che lo spiego bene o ti scarichi il depliant"... un duplice servizio, accontento un cliente e nello stesso tempo, risparmio tempo!

Il web per le aziende

La nascita del fenomeno web è stata concepita per settori tutt'altro che commerciali, ma visto l'espandersi del mezzo si è ben pensato ad un utilizzo commerciale,

il web per le aziende,

a supporto del loro lavoro e del loro sviluppo. Quando parliamo di qeb per le aziende dovremmo parlare di prodotti di alta qualità, tecnica e grafica ma soprattutto un web per le aziende studiato e concepito con questo fine. Sapete che differenza passa tra un coltello da cucina professionale e un coltello da cucina casalingo? Con uno tagli e con l'altro ti fai male. Proprio così, volete vedere un cuoco farsi male? Dategli un coltello "normale" e vedrete che s'innervosisce subito  perché non taglia come dovrebbe e un coltello così è pericoloso. Lo stesso scenario figurativo è il web per le aziende, usato male è uno strumento pericoloso che rischia di farci male, rischia di farci perdere clienti e visitatori, rischia di catalogarci in contesti che non sono i nostri perché sfalsa la nostra immagine.

Un progetto web professionale per l'azienda

Il punto centrale è che solo un progetto web professionale per l'azienda permette questa malleabilità, un progetto sommario, invece, ha molte lacune e ci dobbiamo "adattare".  L'esempio sportivo ci aiuta, una bici da usare 3 volte l'anno costa anche 100 euro, una bici con cui fare 5000 km parte da 1000 euro e arriva, senza tanto esagerare, anche a 10 mila. Una scarpa da trecking usata 2 volte l'anno la prendiamo al supermercato a 30 euro, una professionale ne costa 300. Sempre il dettaglio è la caratteristica principale che fa lievitare i prezzi, la cura minuziosa delle piccole cose che le rende appunto professionali. In effetti è banale il confronto con un giretto e un'uscita per una scalata, è evidente che se scaliamo una cima, non andiamo in canottiera, no?
Il connubio web e azienda deve essere contestualizzato in una fascia di professionalità che pareggi almeno la nostra professionalità. Siamo un'azienda seria e siamo da anni nel mercato? Siamo professionisti nel nostro settore perché da anni ci preoccupiamo di dare il meglio ai nostri clienti? Perché, allora, non fare un sito che sia un'immagine fedele di noi? Quando scegliamo di essere on line con delle pagine che parlano di noi, dobbiamo avere la certezza che il messaggio che si manda sia chiaro e che vada a sottolineare per bene quello che siamo.
Ci capita molto spesso di dare consulenze a titolari sconsolati perché non solo il web è inutile, ma perché notano che anche se acquisiscono con il passaparola nuovi potenziali clienti, li perdono quando vedono il loro sito. Di per sé è prassi comune vedere un qualcosa di nuovo e cercare informazioni. Se un amico/cliente ci parla bene di un posto o di un'azienda è la prima cosa che facciamo, con google, digitiamo il suo nome. Se siamo un'azienda e cerchiamo un nuovo partner è scontato che cerchiamo un partner che sia migliore di quello che lasciamo, ma se dal sito ci dà l'impressione di essere uno scansafatiche, è ovvio che optiamo per un'altra scelta. È pazzesco perdere opportunità di nuove collaborazioni per motivazioni così futili, ma se ci pensiamo bene non è così scontato che uno capisca che abbiamo sottovalutato il progetto del sito e siamo dei leader. Un'azienda leader lo è in ogni cosa che la rappresenta. Se siamo dei leader come possiamo non considerare il web per la nostra promozione? Quante volte ci capita di sentire amici dirci che un negozio o un fornitore è serio e bravo ma di non guardare il sito perché è penoso?

guardiamo questi dati per renderci conto di quanto stiamo dicendo, dati presi dal web, dati pubblici, non inventati
dati di accesso ad internet che testimoniano come le ultime tendenze portano il web alla ribalta

  • 78,9% degli italiani, 38 milioni, di età compresa tra gli 11 e i 74 anni accede ad internet da qualsiasi luogo e con qualsiasi strumento
  • 15 milioni accedono anche da cellulare
  • 2 milioni accedono da tablet

La crescita è di circa il 10% annuo, non servono tanti commenti vero???

Questa pagina è stata inserita nel sistema il: 15/09/2012 20:22:31
L'ultimo aggiornamento: 19/10/2015 15:32:47
Condividi nelle tue pagine Social


Start up tecnico online in 48 ore

In evidenza

Scopri il servizio amdweb per essere on line con la tua azienda...
leggi..
30/08/2012
Come può chi non conosce l'azienda, capire cosa offre senza una comunicazione adeguata?
leggi..
14/04/2018
amdweb usa e consiglia
yost technology
Yost.tecnology

la piattaforma più evoluta di sempre, per creare e gestire siti internet
yost.technology