In questo sito utilizziamo dei cookies per rendere la navigazione più piacevole per i nostri clienti.
Cliccando sul link "Informazioni" qui di fianco, puoi trovare le informazioni per disattivare l' installazione dei cookies,ma in tal caso il sito potrebbe non funzionare correttamente.Informazioni
Continuando a navigare in questo sito acconsenti alla nostra Policy. [OK]
Benvenuto login

Sito professionale

Sentiamo spesso parlare di sito professionale, sentiamo tutti dire che fanno siti professionali, sentiamo molti clienti, però, che con questi siti professionali non hanno risultati. Come capiamo, allora, quando un sito è professionale? Quali sono le caratteristiche che lo rendono tale?

Un sito professionale è innanzitutto un sito che fa quello per cui è stato progettato. L'aspetto professionale è soggettivo, perché dipende dal concetto che abbiamo di professionalità, e da quello che il sito ci serve nel contesto lavorativo.
Sembra il classico fumo negli occhi, sembra la classica risposta che non dice niente, invece, se ci fermiamo un attimo ad analizzarla, capiamo che ci sono molti aspetti concettuali che sono menzionati e da considerare. Il sito deve fare quello per cui è stato concepito, quindi per parlare di sito professionale dobbiamo partire da una progettazione iniziale che definisca il raggio d'azione del sito.

sito web professionale nasce con fini precisi, nasce per dare supporto all'azienda

Ma i siti non sono tutti uguali?

L'idea di molti inesperti o di chi si sta avvicinando al web è questa e proprio questa idea permette a molte aziende di fare lavori sommari e posticci, ma i siti non sono affatto tutti uguali, anzi, altrimenti non si spiegherebbe come mai alcuni funzionano e altri no!

Il nostro è un ragionamento concettuale, che deve far capire sostanzialmente una cosa: un sito professionale è studiato e pensato nelle singole pagine, dai contenuti alla grafica, dalla parte tecnica del codice ai servizi aggiuntivi per il web marketing.

Vogliamo per esempio "rubacchiare" qualche spunto dai migliori?

  • Registrazione cliente che acquista, quindi pagamenti, indirizzi, lista dei desideri, newsletter, coupon, sconti
  • Gestione sito ecommerce, con tutti i prodotti, taglie, modelli
  • Gestione sconti, che ha molta importanza nel sito
  • Gestione resi e rimborsi

Ma la cosa da analizzare, sempre da un punto di vista concettuale è che niente è l' a caso e niente è fuori posto. C'è sempre uno staff al lavoro per migliorare, inserire articoli e modificare, non a caso zalando è un colosso internazionale e non a caso un sito come quello costa centinaia di migliaia di euro.

Un sito professionale per le pmi, enti, associazioni, liberi professionisti

L'idea di essere on line in modo professionale per il nostro contesto non può essere confrontata certo con l'eccellenza europea, in primis per i fondi che, di certo, il nostro target non ha e non può nemmeno pensare di spendere, ma dall'eccellenza al nulla, c'è una via di mezzo che permette di avere dal sito un supporto lavorativo che lo potrà inserire nel contesto sito professionale.

Tante offerte di siti (poco) professionali

Con simpatia leggiamo di aziende che propongono soluzioni doc a 30 euro al mese, siti completi e-commerce a 300 euro o genialità di web marketing per un anno a cifre davvero accattivanti, ma, da professionisti, diciamo sempre che tutto costa e tutto deve avere una certa etica, soprattutto nel prezzo. Come possiamo pensare che un sito da poche centinaia di euro dia risultati professionali? Chiunque si avvicini al web, non importa il punto di partenza, deve ragionare sul costo della vita e su quello che si aspetta dal progetto.

amdweb chiarisce e divide

1) Costi tecnici
Costi tecnici sito web
2) Costi per la realizzazione (una tantum) 
Costi per realizzare il sito web
3) Costi strategici o pubblicitari.
Costi per pubblicizzare il sito web

Come si fa un sito professionale?

Un sito professionale si fa da un'analisi iniziale del contesto, un'analisi del mercato, un'analisi delle aspettative dell'azienda. In base a questi presupposti si inizia a costruire il sito, con un codice pulito e fatto su misura, si inizia a lavorare sui testi e sulla visibilità, concetto tanto semplice da dire quanto complesso da fare, e dall'analisi dei dati, accessi, contatti, fatturato, si elabora e si migliora quello che a noi piace chiamare il post esecuzione sito.

La tempistica media di lavoro sono 2/3 anni per portare il progetto alla ribalta ed i costi medi sono di 3/4 mila euro a salire, sempre in base alle aspettative ed ai servizi che si intende dare con il sito stesso.

Se vogliamo un sito vetrina che porta contatti i costi sono di certo inferiori ad un e-commerce che deve vendere e proporre prodotti, occuparsi del cliente e dalla gestione dei dati.

Perché ci sono soluzioni economiche come i cms?

Il contesto cms nasce per rendere autonome le aziende che da un sito sì si aspettano dei risultati, ma non così importanti. Non abbiamo dati storici di aziende che con cms gratuiti hanno fatto grandi fortune, conosciamo molte aziende che hanno cms, spendono poco ma spesso si dimenticano di avere il sito, proprio perché non c'è un grande riscontro da parte di nuovi clienti. Il cms è comodo, costa poco/niente ma rende per quanto costa. Attenzione, non rende di più se lo paghiamo di più, di fondo è un sistema gratuito e quando sentiamo clienti perplessi per aver speso 3/4 mila euro, ci dispiace perché hanno speso per un prodotto gratuito con dei limiti; ci sta spendere qualche centinaio di euro per il tempo di chi lo adatta, ma non di più.

Sito professionale=sito che si trova

Altro aspetto che noi associamo alla costruzione, ideazione di un sito professionale è la visibilità, perché, sempre in linea generale ipotetica, il fine di un sito per un'azienda media è arrivare a clienti e, soprattutto, a nuovi clienti. Il problema è nel 90% dei casi quello di riuscire a far capire cosa si fa, come e a che condizioni. Ci capita spesso di dare consulenze su siti che non rendono e, dall'analisi azienda, sito, prodotti/servizi offerti ci rendiamo conto che il sito non rappresenta per niente la struttura né i prodotti che propone. Quando c'è questa disparità capiamo che il sito non è stato pensato per il cliente ma parte da un presupposto di conoscenza dell'azienda che, ovvio, il cliente finale non ha e non può avere. Chi entra nel sito non si rende conto dello spessore che ha l'azienda, e questo è un gap che deve essere risolto e sistemato.
Non sempre la visibilità è sufficiente per avere successo, altrimenti si farebbe solo PPC, o meglio conosciuta come pubblicità a pagamento, serve sostanza e serve far capire a chi arriva al nostro sito chi siamo, cosa facciamo, come lavoriamo, quanto costiamo e che tempi abbiamo. In certi casi anche un palmares di lavori può essere utile, sempre contestualizzando bene il tutto e sempre evitando condizioni limite (Noi per esempio non pubblichiamo il portfolio clienti, perché ogni sito ha la sua storia e la sua evoluzione e fare una lista significherebbe mettere tutto insieme, senza far capire cosa si è fatto e come).

Questa pagina è stata inserita nel sistema il: 01/04/2014 17:56:35
L'ultimo aggiornamento: 09/04/2017 20:34:56
Condividi nelle tue pagine Social


Start up tecnico online in 48 ore

In evidenza

Ottimizzazione siti aziendale per rendere il sito uno strumento di lavoro...
leggi..
28/09/2018
Perché il servizio amdweb con yost.technology è così innovativo?
leggi..
16/10/2018
gestione e servizi hosting
leggi..
09/12/2018
amdweb usa e consiglia
yost technology
Yost.tecnology

la piattaforma più evoluta di sempre, per creare e gestire siti internet
yost.technology