In questo sito utilizziamo dei cookies per rendere la navigazione più piacevole per i nostri clienti.
Cliccando sul link "Informazioni" qui di fianco, puoi trovare le informazioni per disattivare l' installazione dei cookies,ma in tal caso il sito potrebbe non funzionare correttamente.Informazioni
Continuando a navigare in questo sito acconsenti alla nostra Policy. [OK]
Benvenuto login

Perché scegliere la newsletter amdweb?

I primi a farci la domanda siamo noi dello staff, perché un cliente dovrebbe scegliere la newsletter amdweb?

Lanewsletter.net nasce da una serie di esigenze che abbiamo appurato essere comuni nei clienti che ci hanno in qualche modo contattato in questi anni e che non siamo riusciti a trovare in altri prodotti on line. Lo strumento per inviare mail, infatti, deve essere

  • semplice
  • sicuro
  • legale
  • e dare una serie di report che permettano di ottimizzare budget e risorse strategiche aziendali.

Lo staff amdweb, inoltre fornisce anche una serie di servizi per chi ha poca dimestichezza o può anche gestire direttamente, con costi contenuti, gli invii per conto dei clienti. Il servizio assistito permette di ricevere i report di invio, senza preoccuparsi di creare la mail e di inviarla.

Arrivano le mail che mandiamo?

Una delle prime questioni affrontate è la certezza dell'arrivo delle mail che mandiamo, perché troppi clienti hanno notato che non c'è modo di controllare né c'è un feedback di risposta sempre chiaro.
È importante capire se arrivano le mail che mandiamo perché se pensiamo di avere l'opportunità di stoccare un articolo, giusto per fare un esempio concreto, e con la newsletter fare una prevendita, mandando 500 mail a nostri clienti, senza un feedback diretto rischiamo di farci trovare impreparati, comperando senza vendere o comperando poco. Quando non abbiamo chiaro se arrivano o meno le mail che mandiamo, i dubbi possono essere molti:

  • non interessa l'articolo proposto?
  • il prezzo è alto?
  • non è una buona offerta nell'insieme?

La cosa ancora più bizzarra, poi, sarebbe scoprire nel punto vendita che in realtà il prodotto piace ma non avendo avuto risposta chiara, non ci siamo ben organizzati e non riusciamo a sfruttare al meglio l'opportunità.
Sono tutte esperienze dirette quelle che ci hanno permesso di ideare al meglio lanewsletter.net. Non sono congetture ipotetiche, ma sono chiacchierate fatte con clienti che hanno vissuto in prima persona l'inconveniente, scoprendo poi, che per varie ragioni, tutte da analizzare, il cliente finale non ha letto, visto o ricevuto nessuna mail pubblicitaria.

perché scegliere la newsletter amdweb? per avere un partner oltre lo strumento di lavoro

La costanza negli invii del messaggio

Se lo strumento per inviare le mail non è intuitivo e facile da usare, la costanza negli invii del messaggio viene meno, perché diventa macchinoso e complesso anche l'invio stesso che quindi rischia di essere a random (casuale). Chiunque possieda un'attività sa bene quanto è difficile avere tempo libero e se anche l'invio delle mail diventa un "lavoro complesso" si rischia di rimandare alla prossima settimana saltando l'appuntamento e mandando un segnale negativo al cliente perché arriva a non aspettare più le nostre proposte. La costanza negli invii del messaggio è un aspetto importante perché crea un "legame", un'aspettativa tra l'azienda ed il cliente finale (ricordiamo sempre che è solo il cliente finale che può dare nuova linfa all'attività).

L'importanza dell'analisi dei dati sulla gestione della newsletter

Sembra scontato il passaggio ma senza un'analisi dei dati, come possiamo organizzare e organizzarci con le nostre proposte? Approfondendo la cosa ci siamo resi conto che spesso il problema dello spam rischia di "rovinare" molte campagne di mail marketing per cui abbiamo iniziato a pensare lanewsletter.net proprio dalla registrazione del cliente, che così, a parte darci conferma "scritta" della sua accettazione del servizio, confermando il tutto cliccando un link che gli viene mandato dal sistema, toglie già un filtro iniziale dal suo pc e segnala la mail in arrivo come accettata. Se il cliente sa di ricevere un nostro messaggio, lo aspetta e lo legge. Se aspetta una mail di conferma, controlla anche lo spam e di conseguenza segnala la mail come accettata.

L'analisi che ci viene spontanea è una:

  • che report abbiamo degli invii?
  • mail inviate?
  • errori?
  • che errori?
  • quanti hanno visto la mail?

Col senno di poi, infatti, abbiamo appurato un numero maggiore di ricezioni e un conseguente utilizzo più costante del servizio.

Permettere al cliente di cancellarsi con semplicità

Altro step delicato dello strumento è la cancellazione del cliente, perché troppe volte le problematiche che nascono con i clienti partono proprio dalla non automatizzazione del servizio e dal dover fare una serie di passaggi per potersi cancellare. Con lanewsletter.net un cliente si iscrive e si cancella con estrema semplicità e nessuna coda di invio farà arrivare mail indesiderate a chi si è cancellato.

Questo gap è strategico, perché molti contano sul fatto che più mail si mandano più è facile avere risultati, discorso anche accettabile se pensiamo però di rispettare il volere del cliente ma discorso molto discutibile  se pensiamo che parte dei nostri clienti stanno "subendo" l'invio delle nostre mail con la ovvia conseguenza che il tutto sarà indicato come spam.

Se i dati che abbiamo non sono veritieri, non saremmo mai in grado di capire chi legge e con che interesse legge le nostre mail quindi il tutto si ritorcerà contro di noi e contro le nostre strategie.

Il controllo sugli invii della newsletter

Un altro accorgimento tecnico che ci permette di avere nella newsletter uno strumento di lavoro è la gestione dell'invio che, a parte situazioni personalizzate con server dedicato per chi necessita di un invio massivo in tempi relativamente stretti, è controllata dal sistema il quale appena riscontra anomalie si ferma e segnala il tutto allo staff. Qualche controllo e si riparte da dove ci siamo fermati, cosa a volte non gestibile con altri sistemi o con i client di posta da pc. Se facciamo invii di 500 mail è facile intasare tutto ed è ancor più facile pensare di aver inviato i nostri messaggi quando in realtà non è partita parte della rubrica.

Inviando un certo numero di mail e fermando il sistema possiamo avere più controllo sull'invio e avere maggiori certezze di consegna (dato confermato da clienti che con il nostro sistema hanno avuto conferma di ricezione da clienti che negli ultimi periodi affermavano di non ricevere le promozioni).

Un particolare controllo è poi fatto su credito a disposizione e sugli invii per evitare qualsiasi anomalia del sistema (a volte l'anomalia è appunto la non uscita delle mail).

Grafica personalizzata ed editor di testo per invii su misura

Il servizio lanewsletter permette di inviare con una certa semplicità le mail anche in autonomia. Un semplice editor di testo con cui possiamo personalizzare anche graficamente ogni singolo invio, si scrive il testo e si manda a chi vogliamo in base a dei filtri pre impostati o a categorie personalizzate di clienti; per questo siamo soliti associare lanewletter ad uno strumento di lavoro perché permette di andare oltre l'invio delle email e poter analizzare quanto succede o dovrebbe succedere dopo la fase invio interfacciano dati con l'ufficio marketing o con il sito (a questo proposito amdweb fornisce una serie di strumenti che vanno al di la del sito, e ci permettono di gestire e controllare i nostri invii).

Chi riceve la mail, dopo compra o visita il sito?

Capire chi riceve la mail, capire cosa fa dopo il nostro invio è un dato molto prezioso che siamo in grado di gestire con i clienti che hanno il sito con noi, proprio in linea con l'associare i nostri servizi a contesti che vanno al di la del semplice sito, del semplice invio di mail o di sms.

Questa pagina è stata inserita nel sistema il: 09/02/2014 18:19:14
L'ultimo aggiornamento: 18/03/2016 20:26:44
Condividi nelle tue pagine Social


Start up tecnico online in 48 ore

In evidenza

Scopri il servizio amdweb per essere on line con la tua azienda...
leggi..
30/08/2012
Come può chi non conosce l'azienda, capire cosa offre senza una comunicazione adeguata?
leggi..
14/04/2018
amdweb usa e consiglia
yost technology
Yost.tecnology

la piattaforma più evoluta di sempre, per creare e gestire siti internet
yost.technology