In questo sito utilizziamo dei cookies per rendere la navigazione più piacevole per i nostri clienti.
Cliccando sul link "Informazioni" qui di fianco, puoi trovare le informazioni per disattivare l' installazione dei cookies,ma in tal caso il sito potrebbe non funzionare correttamente.Informazioni
Continuando a navigare in questo sito acconsenti alla nostra Policy. [OK]
Benvenuto login

Il sito web visto come un investimento

Quando parliamo di siti web aziendali, dobbiamo iniziare a vedere il  sito web come un investimento che si sviluppa e matura nel tempo.

Dobbiamo partire facendo una premessa doverosa, contestualizziamo il concetto ad un segmento un po' ristretto di aziende che vogliono essere protagoniste nel web con una certa forza e una certa completezza. Niente è investimento, se fatto per fare, senza senso, senza un fine preciso.

Il sito è un investimento?

Il sito è un investimento in base a quanto noi vogliamo lo sia. Non è un investimento se buttiamo li 2/3 mila euro e basta ma il sito è un investimento se lo vediamo come una crescita in prospettiva dove nel tempo mettiamo per iscritto ogni cosa che aziendalmente facciamo e ogni potenziale considerazione sul settore. A volte è anche un'opinione che fa la differenza, un'interpretazione dell'utilizzo di un prodotto o un consiglio legato a esperienze dirette che permette così a chi legge di trovare spunti di riflessione e di confronto con le sue idee personali che però, troppo spesso, non hanno basi solide di partenza ma sono solo supposizioni divenute certezze per mancanza di "prove".

Il sito è in primis un costo in termini di risorse, ma se lo analizziamo in prospettiva il punto di vista cambia notevolmente. Facciamo 2 conti concreti.

  • Quanto spendiamo in un mese di pubblicità?
  • Quanto spendiamo in un anno di pubblicità?
  • Quanto spendiamo in 5 anni di pubblicità?

Vista in questi termini la pubblicità diventa un esborso economico rilevante, ora facciamo un altro confronto, se quel costo fosse in termini di ore nostre dirette da dedicare al progetto web, o per lo meno una parte, diventano tempo nostro e non costo fisico per l'azienda ma il punto è che quello che facciamo noi e soprattutto come lo facciamo noi ha un valore assoluto di tutto rispetto e la resa è senza dubbio molto diversa.

sito-come-investimento.PNG

Quanto ci rende fare pubblicità?

Pochi imprenditori dicono di aver tempo, (per noi è voglia) di mettersi a parlare del loro lavoro e di cosa un cliente potrebbe trovare con la loro azienda, ma la pubblicità non è questo messaggio?
Il costo è un punto di vista che se ben ponderato cambia in base al contesto e alla prospettiva con cui lo si guarda.

Quando il costo apre la porta alla possibilità, apre uno scenario nuovo e senza limiti.

Una pagina di un giornale costa circa 1000 euro, ma quanto porta concretamente all'azienda?
Se investiamo in un sito non abbiamo termini di tempo, nel senso che un cliente cerca un argomento specifico e ci trova (parliamo di un sito fatto come si deve, curato nel seo e nella stesura di testi e contenuti), un giornale è solo quel giorno e basta. Certo ci sono settori e momenti opportuni o meno per fare ma se si costruisce un progetto si porta il cliente a venire da noi quando serve a lui e non quando costa meno.

Il web versione "barrique"

Ci piace fare un accostamento un po' delicato, ci piace vedere il web con un vino pregiato che con il tempo invecchia e migliora, invecchia e diventa sempre più pregiato. Il web versione "barrique". Ovviamente il paragone dev'essere spiegato, come ogni buon vino, non si può fare e lasciare là, serve cura e "amore" passione e voglia di crescere. Per vedere il sito web come un investimento dobbiamo lavorarci costantemente, dobbiamo leggere, rileggere e capire quello che diciamo, migliorare e partire sempre dal presupposto che non conosciamo e leggendo dovremmo capire e imparare, un po' come il bravo contadino che "cura" ogni grappolo e toglie ogni acino troppo maturo o marcio.
Solo un lavoro costante permette di affinare contenuti e scritti e renderli pregevoli e adatti a tutti, all'esperto che cerca nella saggezza delle nostre righe una conferma, e al neofita che vuole imparare, conoscere ed approfondire nuovi argomenti. Solo questo rende il nostro sito un investimento.
Molti pensano di fare un sito in poche settimane, di essere on line con lavori importanti in pochi giorni e di avere risultati pagando una fattura in breve tempo.

Lo sviluppo della nostra immagine nel web richiede molta costanza e molta dedizione, voglia di fare e di essere sempre in prima linea, non serve partecipare, perché lo fanno in molti, per fare la differenza e per rendere il lavoro un investimento serve essere protagonisti.
C'è stata negli ultimi anni una richiesta esagerata di progetti web, lavori di numero, lavori per essere on line, senza senso e senza criterio. C'è stata una corsa generale per avere un sito ma senza mai fare un ragionamento di prospettiva, senza mai vedere il sito come un nuovo inizio. Non sembrava essere importante il come ma il semplice essere presenti nella rete.
Ora la tendenza sembra cambiare, chi ha fatto questa esperienza si rende conto che un sito senza essere posizionato, un sito cioè senza visite e accessi non ha senso di esistere e lo confermano i risultati scadenti che questi clienti hanno avuto. In molti hanno desistito e in molti ancora oggi credono che il web non serve a niente, lo definiscono un gioco per adolescenti, ma chi si rende conto che un sito strutturato e visto in modo professionale può avere molti riscontri, è disposto ad investire molti soldi per sistemare la sua presenza e renderla stabile e duratura.
Perché molte aziende investono nel web?

Conoscete zalando? Era un piccolo ecommerce che in pochi anni si è trasformato in un colosso, con addirittura della pubblicità nelle migliori reti televisive nazionali. Qui la domanda dovrebbe essere spontanea, perché un'azienda arriva a tradurre il sito in molte lingue, a fare investimenti così massivi per gestire un sito e-commerce se veramente il web non ha speranze e non serve a niente?
Forse la realtà è un po' diversa, forse la nostra esperienza non è così veritiera, forse la finta promessa di risultati con un investimento di 300 euro ha illuso solo noi, no?
Quando parliamo di investire nel web, parliamo di un lavoro di livello, parliamo di uno studio dell'immagine e di un sito curato nei dettagli, che sia posizionato e sia aggiornato con costanza e professionalità. Non parliamo di lavori di qualche mille euro ma di lavori personalizzati che si integrano all'azienda, che sono di supporto e che permettano di integrare e gestire servizi con risparmio di tempo e di denaro (pensiamo per fare un esempio all'invio della fattura che molte aziende fanno ancora in forma cartacea con spese di busta, bollo e tempo di scrittura indirizzo e consegna all'ufficio postale da parte di un dipendente).
Ci sono molti servizi che un sito può fare e possono essere tali se il progetto è concepito per un lavoro professionale, per un'azienda, per una pmi. Ecco un'idea di investimento che serve in primis a velocizzare certe procedure ma, non da meno, per attirare nuovi clienti e nuovi potenziali collaboratori (poi ogni cosa è sempre da contestualizzare).

Come rendere il sito un investimento?

Un gioielliere una volta ci disse: "un gioiello è un investimento se costa in partenza almeno 30 milioni di lire. Il resto non conta!"

Per rendere il sito un investimento, ovviamente non parliamo di cifre così impegnative, ma parliamo di un valore aggiunto dato da noi con costanza, con dedizione e con spirito di coinvolgimento. Un appassionato di barbecue, per fare un altro esempio, sa che ci sono dei punti critici che lo rendono migliore o peggiore di un altro e sa che se non sono fatti bene non dura a lungo. Quando noi partiamo dal presupposto di confezionare nel sito una serie di indicazioni partendo proprio dai dettagli rendiamo partecipi questi "appassionati esperti" che trovano indicazioni veritiere sul prodotto. Così per i pedali di una bici, così per l'utilizzo di un tagliasiepe o un altro e così per ogni prodotto che ci circonda. Sostanza nelle informazioni, e concretezza nello spiegare bene come fare cosa e con cosa. Questo è un investimento, anche se magari con una sfaccettatura diversa dal modo canonico di interpretarlo, non è un investimento che ci porta fisicamente dei soldi, ma ci porta a risparmiare in termini di costo pubblicitario e ci porta ad avere nuove visite e nuovi potenziali clienti.

Questa pagina è stata inserita nel sistema il: 30/09/2012 10:24:57
L'ultimo aggiornamento: 09/03/2017 15:25:48
Condividi nelle tue pagine Social


Start up tecnico online in 48 ore

In evidenza

Cosa significa grafica responsive
leggi..
28/04/2014
Tecnica, realizzazione, grafica... quanto costano?
leggi..
30/08/2016
Con amdweb serve qualche ora per la parte tecnica, gli aspetti strategici invece...
leggi..
21/02/2017
Di certo la grafica ha la sua importanza, ma attenzione alla velocità e alla sostanza del messaggio comunicativo...
leggi..
08/11/2017
Cosa fare per realizzare un e-commerce che vende?
leggi..
28/11/2017
amdweb usa e consiglia
yost technology
Yost.tecnology

la piattaforma più evoluta di sempre, per creare e gestire siti internet
yost.technology