In questo sito utilizziamo dei cookies per rendere la navigazione più piacevole per i nostri clienti.
Cliccando sul link "Informazioni" qui di fianco, puoi trovare le informazioni per disattivare l' installazione dei cookies,ma in tal caso il sito potrebbe non funzionare correttamente.Informazioni
Continuando a navigare in questo sito acconsenti alla nostra Policy. [OK]
Benvenuto login

Quanto costa un sito aziendale?

Abbiamo ampiamente parlato del contesto economico di un sito, ma merita un approfondimento a parte il contesto aziendale:

Quanto costa un sito aziendale?

 

Parliamo di costi aziendali per un sito, cerchiamo di capire quanto costa un sito aziendale. Le ripetizioni sono volute perché azienda=ambito di lavoro e come ogni contesto di lavoro si deve agire solo in un ottica commerciale.
Troppe soluzioni on line che cambiano la vita con poche centinaia di euro, troppi "professionisti" che in pochi click portano al successo ma, alla fine, perché la maggior parte dei siti non ha accessi e la maggior parte degli e-commerce non vendono?

Come possiamo fare un calcolo onesto di costo di un sito aziendale?

Senza entrare in aspetti tecnici, facciamo un ragionamento di fondo che ci permetta di capire come poter scegliere chi ci fa il sito senza doverci troppo fidare sulla parola ma capendo cosa fa e come lo fa.

Consigliamo massima chiarezza su due macro aspetti il primo tecnico strategico, il secondo economico. Ne parleremo spesso, perché sono questioni molto delicate che influiscono sul lavoro finale. Consigliamo di affrontare sempre e con estrema consapevolezza, almeno concettuale, ogni passaggio per scegliere il meglio e investire nella presenza aziendale con cognizione di causa.

Aspetti tecnico strategici

Costi per un sito aziendale, aspetti tecnici | amdweb.it
  • Progetto iniziale
  • Scelta tecnica
  • Realizzazione contenuti
  • Post messa in rete
Aspetti economici

Costi per un sito aziendale | amdweb.it
  • Costi tecnici
  • Costi realizzativi
  • Costi pubblicitari

Innanzitutto il codice sorgente, come lo generiamo? È fatto, o assemblato, o solo customizzato?

Ci capita sempre più spesso di dare spiegazioni su progetti in essere e vedere che sono open source, pagati a peso d'oro all'insaputa del titolare che crede di avere un prodotto di una certa qualità ma che scricchiola a richieste particolari (open source sono comodi ma hanno anche molti limiti).

Quando si decide di cambiare agenzia per insoddisfazione si scopre, poi, che tutto così chiaro non era e che il prezzo pagato non è congruo al lavoro avuto; ecco l'importanza di un contratto chiaro che non è sfiducia, ma sinonimo di garanzia perché il contratto identifica

  • obiettivi
  • scadenze per entrambi
  • tipologia di lavoro
  • garanzie di serietà

In scaso di dubbio ci deve essere un confronto, si cerca un consulente aziendale che possa avere, a fronte di un compenso, un ruolo di gestore-garante. Il pagare di più non garantisce sempre un lavoro professionale, ma un colloquio ci fa rendere conto se chi abbiamo davanti sa fare oppure è l'ennesimo improvvisato. Serve prospettiva, serve un piano di lavoro che va al di la del sito, perché quella è solo la partenza, serve un programma di sviluppo successivo che non può esistere a prescindere dall'azienda ma deve essere sviluppato insieme. Un esperto sa di web, non di quello che facciamo.

un sito aziendale è un sito curato e programmato secondo precise specifiche che devono per forza essere professionali

L'aspetto puramente economico di un sito aziendale

Parlando di costi, come tutte le cose, non possiamo essere generici, e analizzando l'aspetto puramente economico di un sito aziendale,partiamo da 2000 euro e possiamo arrivare a cifre difficili da scrivere. Dobbiamo capire cosa vogliamo e aver chiari gli obiettivi da raggiungere.

  • Una grafica personalizzata
  • Un logo aziendale
  • Una stesura di testi fatta in modo professionale
  • Un piano di sviluppo del sito
  • Un programma di newsletter
  • Integrazione nei social network
  • Una visione d'insieme per coordinare il tutto
  • Un programma di aggiornamento costante

Sono sostanzialmente di due tipi i costi di un sito aziendale, il primo che comprende il fare il sito, ed è un costo definibile, ed il secondo è un costo che serve per tenerlo vivo, per mantenerlo attivo per renderlo sempre attuale e sempre di moda. Non si è soliti fare questa distinzione perché si ha paura di perdere il cliente, si ha paura di spaventarlo ma fare il sito forse è la spesa minore (specialmente quando parliamo di contesti aziendali).

Chi aggiorna? Chi scrive ulteriori contenuti? Chi si impegna ad un controllo costante? Chi risponde ai clienti? Questi sono tutti costi che l'azienda deve sostenere e dobbiamo parlarne prima perché ci sono aspetti tecnici che possono aiutare queste operazioni. Non possiamo illuderci di liquidare la pratica sito in pochi passaggi e, soprattutto, con la messa in rete del sito.Quando parliamo di progetto parliamo di un insieme di svuluppi che possono e devono essere integrati in base agli sviluppi del mercato e delle scelte aziendali.

un sito aziendale ha dei costi diversi da un semplice sito perché deve avere di fondo uno studio per integrare la mission aziendale

Prezzo di un ecommerce aziendale

Il prezzo di un ecommerce aziendale, per fare un altro esempio concreto, deve essere studiato molto a fondo perché deve avere delle caratteristiche precise

  • avere testi e descrizioni specifiche
  • agevolare la transazione di acquisto
  • essere studiato per poter essere posizionato

Senza queste tre macro classi diventa difficile avere un sito che funziona, speciamente per realtà medio piccole come quelle a cui ci rivolgiamo. È ovvio che se timberland, nike o altri brand mondiali fanno un sito non dovranno investire in modo così preponderante sul posizionamento, ma per un brand giovane, che "combatte" per sopravvivere è importante essere trovato facilmente, utilizzando ogni canale possibile e ogni mezzo a sua disposizione.
È sempre e comunque un continuum, un progress che non è mai sazio di dare informazioni, che è sempre allerta e sempre al corrente delle novità del mercato. Un sito e-commerce aziendale deve essere un negozio fisico in cui si fanno le pulizie (aggiornamenti); in cui si propone nuove alternative, in cui si mettono prodotti in offerta (newsletter o angolo offerte).

Il prezzo di un ecommerce aziendale, in questi frangenti, è delicato, perché appunto difficile da calcolare. Ma l'avere un partner che da supporto, specialmente se esterno (pagamento a ore o a pacchetto) permette di ponderare da un parte e di aver sempre sotto controllo la situazione dall'altra.

Il prezzo di un ecommerce aziendale visto che dobbiamo concretizzare varia da 2500 euro fino a cifre importanti (ci sono anche da calcolare dei costi di inserimento in base alle dimensioni del progetto) con di solito dei costi annuali per manutenzione e aggiornamento del sistema.

Un ultima cosa vogliamo far notare, mai lasciare il lavoro ad esperti nel web senza dare loro supporto perché un lavoro tecnicamente perfetto ma povero in sostanza (contenuti) è un lavoro inutile.

Questa pagina è stata inserita nel sistema il: 07/10/2012 21:09:35
L'ultimo aggiornamento: 25/04/2017 10:47:23
Condividi nelle tue pagine Social


Start up tecnico online in 48 ore

In evidenza

Ottimizzazione siti aziendale per rendere il sito uno strumento di lavoro...
leggi..
28/09/2018
Perché il servizio amdweb con yost.technology è così innovativo?
leggi..
16/10/2018
gestione e servizi hosting
leggi..
09/12/2018
amdweb usa e consiglia
yost technology
Yost.tecnology

la piattaforma più evoluta di sempre, per creare e gestire siti internet
yost.technology