In questo sito utilizziamo dei cookies per rendere la navigazione più piacevole per i nostri clienti.
Cliccando sul link "Informazioni" qui di fianco, puoi trovare le informazioni per disattivare l' installazione dei cookies,ma in tal caso il sito potrebbe non funzionare correttamente.Informazioni
Continuando a navigare in questo sito acconsenti alla nostra Policy. [OK]
Benvenuto login

ERRORI INVIO MAIL

Capita spesso di imbattersi in problemi nell'invio/ricezione delle mail, che creano problemi all'attività quotidiana e che ci fanno sentire impotenti perché non sappiamo quale sia realmente l'impedimento e soprattutto non sappiamo cosa fare per risolvere il problema.
Quando si verificano  questi problemi all'invio di un messaggio mail, riceviamo come risposta un altro messaggio perlopiù incomprensibile, per questo abbiamo pensato che possa essere utile all'utente medio un “piccolo vademecum” per muoversi un po' più agevolmente nella giungla degli errori mail.

ERRORI TECNICI PER L'INVIO MAIL

Procediamo un po' per ordine e analizziamo gli errori che ci vengono notificati con il termine “action” ...
Se all'invio di un messaggio riceviamo la notifica

"ACTION: FAILED"

significa che per un problema non specificato il messaggio non  può essere consegnato.
Cosa fare in questo caso? Riprovate a rinviare il vostro messaggio dopo qualche ora, in caso si ripresentasse lo stesso problema inviate una notifica al vostro provider.

Se invece vi ritorna il messaggio

"ACTION: RELAYED"

vuol dire che il vostro messaggio è stato ritrasmesso, cioè il vostro messaggio sta passando di server in server; se la notifica vi viene inviata una sola volta non c'è da preoccuparsi, in quanto ciò vuol dire che il vostro messaggio, ritrasmesso, viene poi recapitato, se invece dopo 20 ritrasmissioni non è possibile recapitarlo vi verrà inviata una nuova notifica  con la dicitura ACTION: FAILED".

Il messaggio con la scritta

"ACTION: DELIVERED"

è, invece, una notifica specifica che ricevete se richiesta, tramite mailer, in quei casi in cui avete bisogno di avere la certezza che il messaggio da voi inviato sia correttamente consegnato alla casella di posta a cui l'avete destinato. Ma fate molta attenzione, questo messaggio vi avvisa che il vostro messaggio è stato recapitato al destinatario, ma non che lo abbia realmente scaricato e/o letto!

ERRORI INVIO MAIL LEGATI ALL'INDIRIZZO
 

Altri errori comuni sono legati ad errati o inesistenti indirizzi di posta elettronica. Nel caso abbiate inviato un messaggio ad un indirizzo inesistente riceverete questo messaggio di ritorno:

"BAD DESTINATION MAILBOX ADDRESS"

oppure

"USER UNKNOWN".

Cosa fare per risolvere il problema? Innanzitutto è bene controllare di aver scritto correttamente la parte di indirizzo prima della @ e che il suffisso “.it”- “.com”- “.net”- “.eu”- … sia quello giusto.

Se l'errore viene notificato con la scritta

"ROUTING SERVER FAILURE"

ciò vuol dire che è il dominio, ovvero la parte  dopo la @ ad essere sbagliato o inesistente. Anche in questo caso basta ricontrollare di aver scritto correttamente l'indirizzo.

Infine in questa categoria di errori va inserito anche quello notificato con la dicitura:

"INVALID DOMAIN NAME SYNTAX"

 Ciò vuol dire che nello scrivere l'indirizzo non avete rispettato l'unica forma corretta, ovvero nomeutente@dominio.suffisso; anche in questo caso basta ricontrollare di aver scritto tutto correttamente, senza spazi, avendo inserito la @ e reinviare.

ERRORI INVIO MAIL LEGATI ALLA CASELLA DI POSTA

"MAILBOX FULL"

è un messaggio che riceviamo se inviamo una mail ad un indirizzo molto richiesto o più probabilmente che non viene controllato molto spesso, o addirittura abbandonato, per cui risulta pieno. Questo accade poiché ogni provider dà ad ogni utente un determinato spazio che, se riempito, non è più in grado di ricevere ulteriori messaggi. A questo tipo di errore non c'è altra soluzione che avvisare per altra via il destinatario e comunicargli di svuotare la casella di posta.

Se invece provate a inviare un file di grosse dimensioni è molto probabile che riceviate questa notifica:

"MESSAGE TOO BIG"

che indica che la capienza della casella di posta del vostro destinatario non è in grado di ricevere file di grosse dimensioni, come ad esempio grossi file audio in formato non compresso. In tal caso se non volete o non siete in grado di comprimere il file è necessario spezzettarlo e assicurarsi che prima di inviare il segmento successivo il ricevente abbia già scaricato quello avuto. (In verità la posta elettronica non è propriamente il mezzo più adatto all'invio di grossi file, certamente sarebbe più corretta una soluzione FTP.

ULTERIORI ERRORI DI INVIO MAIL

"RELAYING NOT ALLOWED"

, questo messaggio vi segnala che non potete inviare la vostra mail a prescindere dal destinatario. Questo errore viene segnalato sempre più spesso da quando gli abbonamenti internet sono gratuiti, in un primo momento tale errore veniva dato per evitare il sovraccarico dei server; i provider concorrenti non permettevano l'uso del proprio “smtp” ovvero del loro server di posta in uscita a meno che l'utente non avesse uno specifico abbonamento con loro. Negli ultimi tempi il “Relaying not allowed” ha più lo scopo di individuare velocemente e precisamente gli spammer. In ogni caso, ricevendo questo messaggio è bene accertarsi che l'abbonamento con cui si è on line e le impostazioni del mailer siano dello stesso provider.

Un errorre veramente raro, che sta ad indicare una configurazione errata del server di posta in uscita, è quello notificato con la dicitura 

"OTHER OR UNDEFINED PROTOCOL STATUS"

oppure

"OTHER OR UNDEFINED MAIL SYSTEM STATUS"

oppure

"OTHER OR UNDEFINED NETWORK OR ROUTING STATUS"

 Unica cosa da farsi in tal caso è ripetere l'invio e se risultassse ancora errato contattare il proprio provider.

Altrettanto raro ricevere un messaggio con la dicitura

"DELIVERY TIME EXPIRED"

si indica che il server del destinatario, nonostante i ripetuti tentativi del postmaster non è riuscito a ricevere il messaggio in quanto, molto probabilmente, il suo server è down; in tal caso è consigliabile ripetere l'invio nell'arco di 2/3 ore e a meno che il ricevente non abbia una soluzione “autonoma” tutto dovrebbe risolversi in automatico.
 

Questa pagina è stata inserita nel sistema il: 12/09/2012 14:52:14
L'ultimo aggiornamento: 07/05/2017 11:32:57
Condividi nelle tue pagine Social


Start up tecnico online in 48 ore

In evidenza

Scopri il servizio amdweb per essere on line con la tua azienda...
leggi..
30/08/2012
Come può chi non conosce l'azienda, capire cosa offre senza una comunicazione adeguata?
leggi..
14/04/2018
perché è importante la comunicazione in un sito
leggi..
07/05/2018
amdweb usa e consiglia
yost technology
Yost.tecnology

la piattaforma più evoluta di sempre, per creare e gestire siti internet
yost.technology