In questo sito utilizziamo dei cookies per rendere la navigazione più piacevole per i nostri clienti.
Cliccando sul link "Informazioni" qui di fianco, puoi trovare le informazioni per disattivare l' installazione dei cookies,ma in tal caso il sito potrebbe non funzionare correttamente.Informazioni
Continuando a navigare in questo sito acconsenti alla nostra Policy. [OK]
Benvenuto login

Cosa significa avere un codice pulito?

Entriamo in contesti un po' tecnici ma, come spesso abbiamo fatto, cerchiamo di dare un'idea di fondo, un'idea che, senza entrare in dettagli troppo specifici, ci permetta di capire cosa intendiamo dire quando parliamo dell'importanza di avere un codice sorgente pulito.
Un sito web viene scritto con un (linguaggio) codice tecnico che il web interpreta e traduce in quelli che sono i siti presenti in rete. È una specie di lingua, aliena per i più, che permette di  cliccare su un link e di aprire un'altra pagina, o, per semplificare ancora, di vedere delle sequenze di foto o immagini.
La scelta del codice spetta a chi esegue il lavoro che di norma, ponderando le richieste del cliente, sceglie la soluzione migliore. Lo sviluppo del web negli ultimi anni è stato smisurato tanto che molte aziende hanno investito in editor di testo, ossia generatori di codici, che interpretano in modo intuitivo quello che vogliamo fare e lo scrivono per il web. Sentiamo parlare di asp, html, php, ajax ecco sono tutti linguaggi che si utilizzano in base al tipo di lavoro che vogliamo.

codice-pulito-di-un-sito-web.PNG

I generatori di codice creano un codice pulito?

La diffusione di questi prodotti permette di far fare un sito anche a chi non conosce direttamente il codice e non sa quindi le potenziali differenze tra un codice pulito ed un codice sporco, perché, per esigenza, non ha modo di controllare il lavoro da un punto di vista tecnico, ma deve basarsi su un aspetto di visibilità finale. Da un punto di vista concettuale, queste soluzioni creano un sito con una serie di cose standard che se non vengono utilizzate vengono rese invisibili attraverso un comando nei fogli di stile. Questa operazione permette di avere quello che serve, funzionale e con costi ridotti (parliamo di generatori di siti da 80 euro o di soluzioni gratuite on line scaricabili e configurabili da chiunque). Da un punto di vista tecnico, tutto sembra funzionare bene, ma se lo analizziamo da "esperti" notiamo che tutto quello che non serve può appesantire il progetto e renderlo lento.

Esempio figurativo

Vediamo di semplificare con un esempio figurativo il concetto. Andiamo a fare una scampagnata in montagna e prepariamo uno zaino dove portiamo un po' di cose utili al giretto. Un codice sporco è paragonabile allo zaino pieno di "mattoni" inutili, cose che non usiamo, oggetti pesanti che rendono solo più ingombrante il cammino. Magari riusciamo a farlo lo stesso, ma lo sforzo è inutile. Questa inutilità nel web significa lentezza delle pagine, o un utilizzo di applicazioni che non servono a niente, come ad esempio immagini che si muovono in contensti in cui sarebbe opportuno stessero ferme, finestre con gli ultimi acquisti, che spesso deviano dai prodotti principali ecc.

Google ed il codice sorgente del sito

Premesso che nemmeno i guru mondiali sanno interpretare nel migliore dei modi il modo di lavorare dei motori di ricerca, vediamo come influisce il codice sorgente nel confronto con google. Google sappiamo bene essere il principale motore di ricerca, il suo lavoro quotidiano è quello di scansionare i progetti web e di indicizzare i loro contenuti in base a dei parametri spesso sconosciuti. Avere un codice sporco non aiuta questa operazione, anzi, a volte la rende più complessa del necessario, interferendo con il lavoro primario del motore stesso. La lentezza del progetto, l'afflusso di visitatori sono piccoli aspetti che rendono vincente un progetto o lo penalizzano proprio con i principali fornitori di visite.  Quando noi scegliamo sistemi open source scegliamo di cozzare un po' con il concetto di pulizia perché nascono per accontentare il maggior numero di persone possibili e, di conseguenza, sono predisposti per fare un po' tutto. Nello specifico questo interferisce con il lavoro di scandagliamento dei motori che si trovano molto materiale "non visibile" da analizzare. Stiamo molto semplificando rischiando pure di essere banali, ma vogliamo mettere in risalto con esempi il concetto e marcare l'importanza di un lavoro fatto ad hoc.

Il codice su misura VS Codice "sporco"

Sono forse scontate queste considerazioni, un codice sorgente pulito, fatto su misura rende piu snello il lavoro finale. Non vogliamo fare tanti giri di parole, il concetto è figurativamente quello della scampagnata in montagna, dove cerchiamo di portare solo quello che serve e niente di più. Per quanto siamo allenati, il peso superfluo infastidisce e rende l'uscita più impegnativa.
Nel mondo del web sono molti in fattori che intervengono a supporto di questa tesi, pensiamo ad esempio alla velocità delle pagine che, se construite ad hoc, ci permettono una visualizzazione piacevole e snella, cosa inversa nel caso di un linguaggio pesante. Il fatto che il posizionamento del progetto sia influenzato da parecchi fattori esterni al sito, tipo gli accessi e la permanenza, visto in un contesto di insieme è importante curare ogni cosa. Una pagina lenta da caricare ci scoccia, avete presente quei siti dove per visualizzare i contenuti ci fanno vedere qualche clessidra per qualche minuto? Ecco a cosa ci riferiamo.
Partiamo però da un altro presupposto, chi fa il progetto dovrebbe indirizzarci su situazioni professionali e dovrebbe essere in grado di darci un "consiglio" costruttivo per il bene del progetto. Spesso, infatti, anche questo compromesso pende verso sistemi un po' più pesanto che in certe occasioni sono ottimali

Come vediamo il codice di un sito?

In linea di massima cil tasto destro del mouse ci permette di visualizzare il codice sorgente, attraverso "visualizza sorgente pagina" e se si usa firefox, troviamo anche l'opzione "visualizza informazioni pagina". Qui riusciamo a vedere il generator, che indica joomla o altri sistemi standard open source o chi ha realmente fatto il sito. Quello che ci interessa sottolineare, però, più che il generatore, è il codice e la sua complessità. Un codice pulito è semplificato, sembra ci sia scritto poco, rispetto ad esempio un sito con joomla che è abbastanza "sporco", molto fitto.

Questa pagina è stata inserita nel sistema il: 11/09/2012 21:46:06
L'ultimo aggiornamento: 27/05/2015 13:18:07
Condividi nelle tue pagine Social


Start up tecnico online in 48 ore

In evidenza

Quante volte si arriva in un sito aziendale e non si capisce tutto quello che tratta l'azienda?...
leggi..
24/08/2018
Ottimizzazione siti aziendale per rendere il sito uno strumento di lavoro...
leggi..
28/09/2018
Perché il servizio amdweb con yost.technology è così innovativo?
leggi..
16/10/2018
amdweb usa e consiglia
yost technology
Yost.tecnology

la piattaforma più evoluta di sempre, per creare e gestire siti internet
yost.technology