In questo sito utilizziamo dei cookies per rendere la navigazione più piacevole per i nostri clienti.
Cliccando sul link "Informazioni" qui di fianco, puoi trovare le informazioni per disattivare l' installazione dei cookies,ma in tal caso il sito potrebbe non funzionare correttamente.Informazioni
Continuando a navigare in questo sito acconsenti alla nostra Policy. [OK]
Benvenuto login

Indicizzare il sito, errori da evitare

Quando parliamo di indicizzazione o di posizionamento di un sito, non sempre c'è la consapevolezza che parliamo di cose diverse. Alla fine per il cliente si tratta sempre di essere visti e trovati con google ma concettualmente sono passaggi molto distanti che devono essere compresi per evitare di spendere soldi inutilmente e, peggio ancora, per ascoltare chi cerca di raggirarci con paroloni difficili e incomprensibili se non dagli addetti come html, tag, neretti, h1, h2, h3. Quando parliamo di indicizzare il sito, ci sono degli errori da evitare che da una parte sono tecnici e dall'altra strategici.

Quando l'agenzia web non fa distinzione nei termini che usa, quando un esperto fa il difficile e sembra fare il complesso appositamente per mostrarsi esperto, dobbiamo sempre diffidare perché forse non ha nemmeno lui chiaro il da farsi.
  • Indicizzare un sito significa farlo visionare da google e farlo "catalogare"
  • Posizionare un sito significa fare un lavoro tecnico che parte dalla struttura e arriva alla stesura dei testi

Concetti simili nella praticità, estremamente lontani nel modo e nei costi perché

  • Indicizzare un sito non costa nulla
  • Posizionare un sito costa molto

Posizionamento e indicizzazione, una conseguenza

Forse concettualmente dovremmo vederla in questo modo: si parte dal posizionare un sito per avere una buona indicizzazione, conseguenza appunto di un buon lavoro iniziale tecnico, con una struttura pensata per questa finalità (joomla, wordpress, drupal, magento, oscommerce dal nostro punto di vista non nascono per essere posizionate ma per fare altro, se un'azienda punta molto all'aspetto web deve ponderare, ponderare e ponderare questa scelta) fino ad arrivare ad una corretta stesura di testi e di formattazione (parte tecnica di formattazione con inserimento di tag e parole chiave).

Quali sono, quindi gli errori da non fare per indicizzare un sito?

Innanzitutto gli errori da non fare per indicizzare un sito partono dall'aver chiaro il concetto di posizionamento e di indicizzazione perché come abbiamo visto sono concetti diversi.
Un altro errore che si fa è quello di pensare solo al posizionamento e non tanto a chi legge o chi deve capire perché il fine ultimo di un sito è di parlare al cliente, vecchio o nuovo, e questo se "dimenticato" è un errore strategico che penalizza molto l'indicizzazione finale del sito.

Sito e posizionamento: un errore non concepirli insieme

Capita spesso di avere contatti che ci chiedono di rivedere le logiche del lavoro seo, o di posizionamento al fine di migliorare l'indicizzazione ma, come diciamo sempre nelle consulenze dirette, l'errore è concettuale perché se la piattaforma usata non è ottimizzata, il lavoro seo da fare è maggiore, i costi lievitano ed i risultati sono difficili da ottenere. Se invece il posizionamento è concepito in partenza, di certo i costi sono diversi ma lavoriamo in prospettiva corretta e non ci troviamo a spendere due volte per avere lo stesso risultato.

Il lavoro di posizionamento di un sito deve essere fatto in contemporanea con l'ideazione del sito,
non sono procedure distinte.
  • Struttura tecnica, lavoro seo, lavoro strategico devono essere un tutt'uno per avere una buona indicizzazione.
  • Indicizzare il sito, errori da evitare: c'è un analisi di mercato?
Un altro errore da evitare per fare una buona indicizzazione è il saltare un'accurata analisi di mercato iniziale.
  • Chi sono i nostri competitors?
  • Come lavorano nel web?
  • Cosa cerca sostanzialmente il cliente nel nostro settore?

Senza un'analisi accurata di dati il lavoro seo è molto ballerino, perché potremmo intestardirci a scrivere su tematiche molto sature e potremmo perdere opportunità su tematiche ricercate e libere nel web. Sono molti i settori scoperti dal posizionamento naturale perché per farlo si spende e molti scelgono la scorciatoia del PPC per cui se si vuole indicizzare il sito da una parte è vero che l'investimento iniziale è maggiore, ma dall'altra ci permette di non spendere più in pubblicità in tempi successivi.
A volte la differenza sostanziale tra PPC e posizionamento sono i tempi di investimento (piccola parentesi per fare un PPC decente dobbiamo comunque avere testi ed informazioni nel sito, quindi il lavoro concettuale è sbagliato in partenza), che con il PPC sono dilazionati a piacere, cioè decidiamo noi come e quanto spendere, con il SEO, o posizionamento naturale serve un programma iniziale di spesa (che comunque possiamo programmare e decidere. amdweb da questo punto di vista propone il progress).

Il ppc non è indicizzazione

Facciamo attenzione a questo step fare PPC non è essere indicizzati perché l'essere momentaneamente in prima pagina con il pagamento di inserzioni è ben diverso dall'essere in prima pagina con una indicizzazione stabile nel tempo, anzi a volte il ppc peggiora la nostra indicizzazione perché spendiamo per essere trovati, creiamo movimento nel sito ma non ci preoccupiamo di accogliere i visitatori che vedono poche cose, sommarie ed escono. Conseguenza di questo errore strategico è l'aumento delle tariffe di google perché vede dai dati di accesso che non soddisfiamo il cliente che esce e cerca altrove. Un cane che si morde la coda, per fare una battuta popolare

Come evitare degli errori grossolani di indicizzazione?

Per evitare errori grossolani di indicizzazione non c'è una regola magica e generale per tutti c'è piuttosto una consulenza mirata per il singolo che tenga conto:

  • Del settore che si tratta
  • Dei tempi di esecuzione che si aspetta chi paga
  • Del budget a disposizione
  • Dei tempi naturali di propagazione del sito

Cosa serve per fare questo lavoro?

Esperienza e costanza da associare assolutamente all'esperienza e alla voglia di emergere del titolare dell'azienda o dall'ufficio preposto che mettono a disposizione degli esperti web le loro conoscenze e le miscelano con le esigenze del web e gli obiettivi che si vogliono ottenere.

Questa pagina è stata inserita nel sistema il: 13/10/2013 11:20:11
L'ultimo aggiornamento: 27/05/2015 08:47:19
Condividi nelle tue pagine Social


Start up tecnico online in 48 ore

In evidenza

Ottimizzazione siti aziendale per rendere il sito uno strumento di lavoro...
leggi..
28/09/2018
Perché il servizio amdweb con yost.technology è così innovativo?
leggi..
16/10/2018
gestione e servizi hosting
leggi..
09/12/2018
amdweb usa e consiglia
yost technology
Yost.tecnology

la piattaforma più evoluta di sempre, per creare e gestire siti internet
yost.technology