In questo sito utilizziamo dei cookies per rendere la navigazione più piacevole per i nostri clienti.
Cliccando sul link "Informazioni" qui di fianco, puoi trovare le informazioni per disattivare l' installazione dei cookies,ma in tal caso il sito potrebbe non funzionare correttamente.Informazioni
Continuando a navigare in questo sito acconsenti alla nostra Policy. [OK]
Benvenuto login

Quanto costa la prima pagina di google?

Quando un'azienda decide di fare un sito, non pensa mai ad un concetto molto semplice: Chi visita il sito? Come arriva la gente nelle pagine che proponiamo? Ecco, quindi, che una volta fatto il progetto, dopo aver curato una grafica spaziale e aver cercato il miglior compromesso possibile con i costi (dopo aver cercato cioè chi fa il lavoro a meno) un'azienda si trova davanti la realtà che vive il 98% dei siti on line, cioè quello di non avere visite. È a questo punto che cerchiamo nel web delle risposte:

  • Come faccio a far conoscere il mio sito?
  • Come essere on line?
  • Cosa cerca un cliente in un sito?
  • Come avere un sito in prima pagina?

In linea di massima queste risposte trovano un denominatore comune nel risultato della risposta:

un sito per essere visto deve essere trovato e, per essere trovato, deve essere nella prima pagina di google,

il motore di ricerca più utilizzato in assoluto dai visitatori del web. Iniziamo a parlare di posizionamento del sito, e quindi a capire il concetto di posizionare un sito e ci si chiede come mai nessuno ce ne ha parlato prima di adesso. (Forse il cercare chi potesse fare il lavoro a meno soldi possibile è un motivo?)
I meandri del posizionamento sono infiniti, non c'è una regola, ma un insieme di cose da fare e di cose da evitare. Il posizionamento è conseguenza di una serie di fattori che possiamo raggruppare in:

  • codice sorgente del sito (cms gratuiti? pensiamoci bene...)
  • velocità di apertura delle pagine
  • stesura contenuti
  • utilizzo di foto
  • integrazione di pagine social
  • interazione con i clienti
  • visione d'insieme
  • navigabilità
  • grafica sobria che agevola la navigazione

Quanto un cliente si sente a proprio agio nel nostro sito? Quanto sono esaustivi i testi? Potremmo mai leggere ad un cliente una pagina come risposta ad una sua domanda? Quanto può essere una risposta il sito in base alle ricerche di un cliente?

Scopriamo a questo punto che il nostro lavoro non ha molti requisiti minimi e vogliamo intervenire. Il primo step di cui ci preoccupiamo è il costo, che sembra essere l'unica cosa importante di un sito, e vogliamo quindi capire cosa costa portare un sito nelle prime pagine di google, ignari che questa operazione a volte implica il dover rifare tutto ex novo.

Certo per chi non ha un sito fare queste considerazioni prima di spendere è un valore aggiunto non indifferente perché investire bene e nel tempo è una chiave di successo per il sito e per la prima posizione su google.
 

la prma pagina di google ha dei costi elevati perché per essere in prima pagina con google dobbiamo avere un sito performante nel suo insieme

Per avere un sito nella prima pagina di google, dobbiamo innanzitutto capire che tipo di argomento stiamo trattando, che inflazione ha nel web, che tipo di ricerca fa il visitatore medio e che tipo di movimento ci può essere attorno a questo argomento. Molte aziende, o meglio dire pseudo professionisti non parlano mai di posizionamento, perché seguire lo sviluppo del sito non è così facile come può sembrare all'apparenza il fare il sito, molti non sanno che è un tutt'uno e il fare un sito non si limita solo a compilare un software con quattro "H" di contenuti. Il costo di un sito, non è il sito stesso, ma tutto lo studio che serve per mettere insieme ogni passaggio.

Capire i costi di un sito, strategici e concettuali, è un aspetto che a volte non è così chiaro; si devono distinguere costi tecnici, costi strategici e costi pubblicitari e si devono soprattutto saper coordinare.

Se vediamo con un' analisi di fondo che il nostro prodotto/settore non è così approfondito nel web, possiamo iniziare a studiare con degli esperti in web marketing strategico delle strade da percorrere per fare dei testi esaustivi e per identificare, attraverso esperti seo, degli argomenti interessanati da sviluppare esplicativi del settore con relative foto. Il percorso per arrivare in prima pagina di google ed il relativo costo variano in base ad una serie di parametri che comprendono

  • la parte tecnica del sito
  • il settore che trattiamo
  • l'inflazionamento che il settore stesso ha (se vendiamo scarpe, è arduo cimentarsi in un sito e sperare nel suo successo senza budget importanti, visto i competitors che ci sono)

Ci sono due aspetti da considerare che potrebbero all'apparenza sembrare contrastanti:

  • nessuna azienda è come la nostra, per cui per quanto è saturo il settore, possiamo sempre dare la nostra interpretazione;
  • l'analisi del settore identifica potenziali sbocchi su cui possiamo puntare per far conoscere il nostro lavoro

Non ci deve far paura la concorrenza, come non ci fa paura nel "reale", soprattutto se siamo diretti produttori di un qualcosa e se sappiamo di avere caratteristiche uniche che contraddistinguono il nostro prodotto.

Il seo per essere in prima pagina con google

L'aspetto seo che analizziamo per essere in prima pagina con google è legato ad un esperto che scrive i testi in modo da renderli piacevoli per chi legge e chiari tecnicamente per i motori di ricerca. Il compito di un esperto seo, è solo ed esclusivamente quello di mettere in prima pagina un testo, con il supporto della struttura che deve avere dei requisiti tecnici specifici, deve essere studiata per agevolare la lettura che fanno i motori di ricerca. Non è un singolo che riesce a fare questo, nelle eccezioni ci riesce, ma è l'insieme che deve eccellere, non la singola figura che fa un qualcosa nel sito. Non serve solo fare buoni testi,  serve una strategia di sviluppo d'insieme perché il posizionamento del sito è legato a molti fattori tra cui i tempi di accesso dei clienti, la loro permanenza e la loro navigazione interna al sito, senza scordare, appunto, la tecnica e la grafica.

L'essere in prima pagina su google è conseguenza anche di un'analisi di fondo fatta prima di pensare a come fare il sito, step teorico, ma importante perché ci permette di individuare possibili finestre lasciate libere dalla concorrenza. Questo aspetto del sito ha un costo, e quando si decide di spendere poco, si decide di non fare queste analisi.

Dovrebbe emergere da tutto questo preambolo l'importanza di una visione concreta d'insieme, che determina il successo del progetto, sito aziendale, portale o altro che sia. Il nostro messaggio, adatto a PMI, professionisti, enti o aziende parte dal presupposto che ci si deve far conoscere per l'eccellenza del lavoro che si sa fare, chi abbigliamento, chi prodotti alimentari, chi oggettistica, e vuole arrivare al pubblico in modo diretto o per dare supporto a grossisti o intermediari. Per farsi conoscere serve google, ma per arrivare a google serve essere presenti nel web con un sito esaustivo e completo che spieghi bene cosa si sta facendo e cosa si sta proponendo. Per certi aspetti google è conseguenza di tutto questo. Il costo di un progetto web di questa portata? Un progetto professionale parte da un costo medio di 2000/3000 euro e sale in base a quanto vogliamo curare testi e immagini.
Per fare un sito di successo è importante curare un progetto, dare scadenze, essere attivi, comunicare con chi visita, e , soprattutto, pensare proprio a loro mentre si scrivono testi e si preparano immagini. Nessun progetto porta soldi e nuove visite se non c'è un lavoro costante di aggiornamento, nuovi argomenti, nuovi testi, nuove offerte. La prima pagina di google è per chi usa il web in modo costruttivo e capisce quanto è importante investire nel proprio sito web. Un segreto che spesso ci scappa di mano, è saper ponderare prima di iniziare questi step e non farsi prendere la mano da un contesto troppo economico di agenzie web o, forse è più opportuno dire web master del sabato, che fanno siti per arrotondare lo stipendio in un momento di crisi.

Cosa propone amdweb?

Progetto iniziale
Scelta tecnica
Contenuti
Post messa in rete
Costi tecnici
Costi per la realizzazione
Costi pubblicitari

La chiarezza d'insieme permette di attuare strategie mirate, di capire bene come intervenire e soprattutto che fare un sito non costa poco se si vogliono risultati. amdweb propone costi di start up tecnico a partire da 1590 euro per un sito vetrina e 2790 euro per un sito e-commerce ma sono start up tecnici e non siti completi. Viene fornita la struttura di base di yost.technology un progetto amdweb per le aziende che vogliono investire nel web un po' alla volta, ma con estrema professionalità ma con estrema consapevolezza.

Questa pagina è stata inserita nel sistema il: 25/01/2013 18:58:18
L'ultimo aggiornamento: 11/03/2017 09:55:24
Condividi nelle tue pagine Social


Start up tecnico online in 48 ore

In evidenza

Quante volte si arriva in un sito aziendale e non si capisce tutto quello che tratta l'azienda?...
leggi..
24/08/2018
Ottimizzazione siti aziendale per rendere il sito uno strumento di lavoro...
leggi..
28/09/2018
Perché il servizio amdweb con yost.technology è così innovativo?
leggi..
16/10/2018
amdweb usa e consiglia
yost technology
Yost.tecnology

la piattaforma più evoluta di sempre, per creare e gestire siti internet
yost.technology