Come indicizzare un sito?

Per indicizzare un sito di per sé non c’è niente da fare, un sito non si può indicizzare perché questa operazione è fatta dai motori di ricerca che, in un certo senso, catalogano le varie proposte e le classificano in base ad una serie di criteri che vogliono in primis soddisfare il visitatore che cerca qualcosa nel web. Il termine indicizzare un sito è usato per la maggior parte delle volte in modo inesatto, quasi per volersi far belli con il cliente… Avete capito bene. Rifacciamo.

Come indicizzare un sito?

non serve preoccuparsi di indicizzare un sito perché è un lavoro “automatico” che fanno i principali motori di ricerca. Noi possiamo aiutare la visibilità del sito con tecniche di posizionamento, lavorando sulla stesura dei contenuti e su un corretto utilizzo del codice, studio delle parole di pertinenza, neretti, tag. L'unico lavoro specifico per indicizzare un sito, è segnalarlo a Google, operazione di pochi minuti che può fare chiunque.

Come indicizzare un sito 04451716445

Chi vi chiede soldi per indicizzare un sito, vi prende in giro, perché non lo può fare o meglio può segnalare il sito ma non migliorarne la sua visibiltà! Un esperto parla di posizionamento, non di indicizzazione!

Indicizza il tuo sito con Google

Clicca l'immagine per andare nella pagina di Google

segnala il tuo sito a google, ecco il solo modo che abbiamo per indicizzare

Indicizza il tuo sito con Bing

Clicca l'immagine per andare nella pagina di Bing
La stessa operazione possiamo farla con Bing, solo che dobbiamo essere certi che il sito non sia già presente nelle pagine di bing. Per verificare questo step basta che cerchiamo il nostro sito con il suo nome e se compare, l'operazione è già stata fatta.
 

segnala il tuo sito a bing, unica operazione possibile manualmente da fare per indicizzare

Come aiutiamo l’indicizzazione?

Questa risposta sarebbe come una formula magica, perché di per sé nessuno ha ancora capito come si fa, visto che il web è zeppo di esperti che riescono, però, nella maggior parte dei casi a posizionare un lavoro per il nome del dominio, quindi dimostrando palesemente che non sono in grado di fare un buon lavoro; il posizionamento nei motori è davvero caratterizzato da tanti aspetti, tanti ingredienti che si sommano e danno il risultato finale.
Per esempio

  • Gli accessi, sono un ingrediente importante,
  • La pertinenza dei contenuti, che condiziona gli accessi ed il tempo di permanenza nel sito
  • Link esterni che portano a noi
  • Link di rimando nostri (se un sito autorevole mette un link al nostro progetto vuol dire che abbiamo fatto un lavoro importante, che rende autorevole di conseguenza il nostro sito)
  • La pulizia del codice aiuta moltissimo, ecco perché non è così facile usare siti pre fabbricati come i cms, poiché la loro struttura è predisposta a tutte le possibili variazioni, moduli aggiuntivi ecc., che anche se non servono, sono comunque nella struttura; ben diversa si presenta una stesura pulita, con solo quello che serve
  • L’utilizzo corretto di tag e titoli, spesso doppi o mancanti.

Possiamo capire da queste semplici considerazioni quanti sono i fattori che intervengono nel progetto e tutti hanno la medesima importanza per far sì che il motore di ricerca indicizzi al meglio le nostre pagine. Non servono molti contenuti per essere posizionati, ma servono ad hoc, e servono scritti da personale qualificato, che sa come si scrive nel web! e sa come ponderare le risorse che abbiamo, facendo a monte delle ricerche precise e mirate.

Se trattiamo la vendita di computer, per esempio, cercando “vendita di computer”, troviamo 23.800.000 risultati; se cerchiamo “vendita online di computer” scendiamo a 13.000.000; con questo esempio vogliamo sottolineare l’importanza del valutare questi dati e saperli adattare alle nostre esigenze.
Chi segue il posizionamento non può partire a caso, ma deve avere una base stabile e individuare chiaramente le esigenze del cliente. La vendita online non serve sia geo localizzata, per fare un esempio, perché si spedisce in tutta Italia, mentre se pubblicizziamo un negozio fisico, è importante posizionarlo per la provincia, la città o il paese preciso (specialmente se si utilizza come supporto pubblicità con link a pagamento, ma queste sono altre considerazioni che esulano dal posizionamento naturale del progetto).

Dobbiamo aiutare i clienti a trovarci e aiutiamo così i motori stessi ad indicizzarci!

come-indicizzare-un-sito.PNG

Altro aspetto importante per aiutare i motori ad indicizzare un sito è l’originalità dei contenuti, per fare i testi, infatti, non è sufficiente scrivere qualcosa, ma serve essere precisi, competenti, originali e saper trasmettere tutto questo al web. Scriviamo molto su questo argomento per far capire che non è facile scrivere per il web, non tutti lo fanno e non tutti capiscono le varie sfumature da integrare; ci sono settori che necessitano di argomenti tecnici, altri prediligono immagini e testi e la cosa importante è che non c’è una regola fissa, ma ci sono una serie di indicazioni che, se ben applicate, migliorano l’insieme.

Fa strano leggere queste cose, perché ci ricordano le prime volte che noi cercavamo informazioni per indicizzare, per posizionare per far trovare un sito e nessuna era chiaro, un po’ come adesso, in questo articolo, dove non c’è una soluzione, ma spunti per fare un buon lavoro, spunti che se seguiti, abbiamo visto essere semplici e funzionali.

In realtà non troverete mai una guida completa del posizionamento, ne tanto meno dell’indicizzazione in primis perché non c’è una regola, poi perché sono davvero pochi a saper fare bene il lavoro e costano molto; poi, non da meno, perché è un mestiere ed è difficile che una persona lo metta in piazza gratuitamente (basta pensare che Google stessa non rilascia una guida accurata ufficiale, ma dà indicazioni generiche).

Indicizzare un sito, posizionare un sito, sono argomenti delicati e complessi e ne abbiamo la conferma perché se notiamo le pubblicità di aziende che fanno siti, sono sempre argomenti trattati molto in sordina, dati per scontati, ma mai approfonditi. Fateci caso, chi mai vi ha chiesto nel progettare un sito se avete pensato a come vi trova il cliente?

Noi quando chiediamo a come è stato pensato il sito per farsi trovare dal cliente, vediamo sempre molta perplessità e la risposta al 99% dei casi è: “non mi sono posto il problema, pensavo uno arrivasse nel sito e basta”. La visibilità introduce un concetto molto importante per la realizzazione di un sito, il concetto di lavoro SEO.

Per capire la seo è importante capire chi sono gli attori interessati e capire il loro ruolo, quindi

  • Il cliente finale che usa i motori di ricerca quando ha bisogno di qualcosa e cerca soluzioni, servizi, prodotti on line
  • Google, il motore di ricerca per eccellenza, che è l'intermediario che analizza quanto cerca il cliente e propone due tipologie di risultato, una a pagamento, con la dicitura annuncio e dei risultati "Naturali", quelli che rispondono al meglio alle richieste fatte dal cliente. Il compito di Google o dei motori di ricerca è quello di selezionare le migliori risposte in base a specifiche domande (processo di indicizzazione)
  • L'azienda che si deve proporre e deve diventare attraverso i suoi contenuti la miglior risposta possibile per il cliente finale (a determinare il successo dell'azienda è in primis il motore di ricerca che indicizza il sito, poi il cliente che con tempi di accesso o interazioni, conferma al motore di ricerca l'eccellenza del risultato)
  • La web agency che deve coordinare il tutto; deve preparare un sito veloce, deve controllare, scrivere o correggere i testi, deve aiutare il processo di indicizzazione portando il sito ad un posizionamento

Serve inoltre fare attenzione e chiarire concetti cardine come

  • Indicizzazione: procedura che fanno i motori di ricerca per catalogare i siti rispetto a parametri interni. Nessun costo
  • Posizionamento: lavoro che aiuta l'indicizzazione (stesura testi e relativa ottimizzazione seo). Procedura costosa soprattutto per la stesura dei testi e l'analisi dei testi da scrivere (programma redazionale)

Cosa non è Seo?

Non è parte di una strategia seo

  • Far trovare il sito con il nome dominio (il nome è univoco)
  • Far trovare il sito con la partita iva, con il mome del titolare, con l'indirizzo dell'azienda
  • Far trovare il sito con query lunghe o improponibili
  • Far trovare il sito con il nome prodotto di fantasia

Di fondo un buon sito mette il visitatore a proprio agio, dà informazioni esaustive, chiare da comprendere e approfondite. Questo mix permette a chi lo visita di poter rimanere di più in termini di tempo e potenzialmente di segnalare il sito ad amici che, a loro volta, generano altro traffico. Il generare traffico è un ingrediente importante, sinonimo di soddisfazione del visitatore, e di conseguenza, aiuta Google a soddisfare le esigenze di chi lo utilizza per trovare qualsiasi informazione.

Da dove si parte per realizzare un sito?

  • Analisi delle esigenze dell'azienda
  • Analisi del mercato
  • Analisi della concorrenza
  • Definizione degli obiettivi
  • Prospetto grafico
  • Prospetto tecnico (piattaforma)
  • Piano redazionale
  • Stesura testi
  • Ottimizzazione SEO
  • Messa in rete
  • Analisi dei dati
  • Pianificazione advertising (PPC, Social, Mail Marketing, Cross Marketing)

Un buon segreto è affidarsi ad aziende specializzate, non fare da soli soprattutto se non si è sicuri di quello che si sta facendo; evitare pubblicità ingannevoli dove in 3 step vi fanno tutto e con troppa facilità. Un sito è la nostra immagine nel web, un messaggio silenzioso che deve accattivare il visitatore e far si che porti a termine il percorso che abbiamo preventivato di fargli fare col sito.

Ultimo Aggiornamento:13/04/2022 13:24:27
Condividi nelle tue pagine Social
I nostri servizi

  • yost.technology è la nostra piattaforma tecnica, il servizio che proponiamo per fare siti aziendali, blog o siti e-commerce (Non è una piattaforma Open source)
  • lanewsletter.net è il servizio che proponiamo per creare newsletter aziendali
  • smtp dedicato il server per inviare newsletter

  • Servizio hosting solo per chi usa la nostra piattaforma e servizio mail server anche per clienti esterni alla piattaforma

Il nostro punto di partenza, il servizio Lite

Start up tecnico online in 48 ore

Ecco qualche esempio di struttura da 590 euro che con amdweb può essere operativa in 24/48 ore dall'attivazione del dominio (con materale fornito)

In evidenza

Inviare newsletter è una strategia di marketing avanzata che necessita di server dedicati e strumenti di invio...
leggi..
Lavorare nel sito un po' alla volta... concetto non facile da capire ma fondamentale per il successo.
leggi..
Quando si parla di su misura, sicuro sia tutto chiaro?
leggi..

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere offerte esclusive
Ho letto e accetto le condizioni sulla privacy *
(*obbligatorio)
(riceverai una mail di conferma con un link da cliccare, se la mail non arriva, controlla nello spam)

yost.technology | 04451716445