In questo sito utilizziamo dei cookies per rendere la navigazione più piacevole per i nostri clienti.
Cliccando sul link "Informazioni" qui di fianco, puoi trovare le informazioni per disattivare l' installazione dei cookies,ma in tal caso il sito potrebbe non funzionare correttamente.Informazioni
Continuando a navigare in questo sito acconsenti alla nostra Policy. [OK]
Benvenuto login

Come scegliere la parte tecnica di un sito: open source o su misura?

Quando un'azienda decide di proporsi on line con un sito, deve affrontare una serie di ostacoli, tecnico/commerciali davvero complessi. Molte web agency propongono come parte tecnica sistemi gratuiti e cercando di convincere il cliente che fare un sito è davvero semplice omettendo aspetti cruciali davvero importanti.  In pochi giorni si è on line e si ha un sito, è vero, ma dobbiamo anche fare attenzione a come ci si mette on line.

Se da una parte la scelta di una parte tecnica open source può illuderci di spendere meno nel breve termine, vista nel medio lungo termine ci fa spendere molto di più e ci vincola ad una serie di interventi costanti su aggiornamenti di sicurezza davvero discutibili.

Sì all'open source ma solo se siamo davvero consapevoli della scelta e sappiamo arrangiarci, se ci serve una web agency attenzione perché ci sono alternative migliori e più convenienti.

Ecco che come scegliere una struttura tecnica, open source o su misura diventa argomento davvero interessante da capire (meglio se prima di spendere) perché si tratta di scegliere un punto di partenza nella realizzazione di un sito che può essere impegnativo nei costi.

Parte tecnica open source o su misura?

Che parti tecniche troviamo nel mercato per fare un sito?

  • sistemi gratuiti, cms open source
  • software a pagamento
  • parti tecniche in licenza
  • parti tecniche su misura

Prima di fare una veloce panoramica è doveroso capire bene cosa vogliamo dal sito perché se facciamo una semplice vetrina la soluzione meno cara è adatta, ma se vogliamo un sito che sia un punto di partenza (google considera un sito piccolo, un sito con 250 pagine) dobbiamo capire bene come scegliere.

Errori da evitare nella scelta tecnica di un sito internet

  • sottovalutare la scelta
  • fidarsi senza capire
  • scegliere open source perché tutti possono lavorarci
  • basare la scelta solo sul prezzo

CMS gratuiti Vs parti tecniche per fare un sito a pagamento

I cms gratuiti nascono per fare un po' di tutto ma attenzione perché se da una parte sono relativamente facili da usare, dall'altra impongono costanti aggiornamenti tecnici che dobbiamo fare per forza per ragioni di sicurezza e questo, a prescindere dagli accordi, è un costo continuo. Altro aspetto da analizzare è la lentezza riconosciuta dei sistemi, quindi avremo sempre un sito molto lento (alternativa sono servizi hosting dedicati a costi annuali impegnativi).

Le soluzioni assistite, nel nostro caso proponiamo yost.technology, hanno un costo chiaro e costante a fronte però di tutta una serie di interventi di assistenza compresi nel prezzo. Nessuna istallazione, nessun aggiornamento da parte dell'utente utilizzatore e performance avanzate non indifferenti. yost.technology nasce per essere un'alternativa assistita professionale e ottimizzata per i motori di ricerca.

Perché usare yost.techology?

Peché yost.technology è la piattaforma per fare siti internet proposta con costi chiari e assistenza tecnica sempre compresa nel prezzo ma, non da meno, perché permette nel tempo di realizzare un sito internet professionale e personalizzabile in ogni aspetto sia grafico che tecnico. Una soluzione gratuita non ha questa malleabilità né può avere una gestione realizzativa così controllata. Ricordiamo prima di scegliere questi aspetti perché sono un po' scomodi da ricordare al cliente mentre sceglie per questo si tende sempre a non darci troppo peso.

Non esiste una parte tecnica gratuita, da una parte o dall'altra ogni azienda che si propone deve avere il proprio tornaconto economico.

Come possiamo decidere se optare per una soluzione open source o una struttura tecnica fatta su misura?

La scelta di essere on line è una strategia di mercato che l'azienda valuta essere adeguata al proprio business. Tante volte, forse troppe, questa scelta non ha le adeguate strumentazioni per essere valutata e non si è in grado di fare le giuste valutazioni su aspetti tecnici che possano portare nel medio/lungo termine i migliori risultati. Un aspetto cruciale da analizzare è quello economico, perché a volte si è quasi obbligati a provare il web per correre ai ripari e cercare nuovi introiti, ma i limiti che il budget ci impone sono notevoli e si deve cercare di far tutto senza spendere troppo.
Ecco quindi una soluzione comoda, un utilizzo sfrenato di sistemi open source, cioè gratuiti, che mettono le aziende on line spendendo cifre irrisorie per la loro customizzazione. Ma analizziamo la scelta da un punto di vista tecnico. I sistemi open source sono pacchetti preconfezionati, pensati per soddisfare ogni tipo di richiesta ed ogni tipo di esigenza. Un detto popolare dice che il cane di molti padroni, muore di fame e, se lo vediamo figurativamente nel nostro contesto, possiamo capire come sia impossibile avere un po' tutto da una stessa struttura.

Qual è il compromesso tra una struttura fatta su misura ed una gratuita?

Facciamo due calcoli: un sito fatto a mano con le caratteristiche di base di un cms open source tipo joomla, potrebbe costare, a grandi linee 15/20 mila euro. L'intera struttura permette un login del cliente, permette di applicare in pochi secondi delle gallerie fotografiche, permette di agganciare senza spese un carrello per un sito e-commerce, applicazioni per newsletter o per form di contatto personalizzati. A vederla in modo superficiale è uno spettacolo. Ecco perché in pochi anni sono nate migliaia di agenzie web di esperti, ecco come fanno muratori o fotografi a diventare abili programmatori in poche settimane. In realtà propongono delle personalizzazioni di prodotti di cui non conoscono un minimo tecnico ed invadono i vari forum di assistenza per capire dove sbagliano, in caso di mal funzionamento.
Ci troviamo quindi in questa situazione:

  • nessuno studio tecnico
  • nessuna parte del sito che rispecchi quello che serve
  • parti del sito inutili
  • nessuna competenza inoltre su tutto quello che serve per sviluppare e far conoscere il progetto.

Non parliamo di aspetti di marketing o aspetti pubblicitari, perché questi fenomeni nascono per customizzare e rendere apparentemente su misura questi prodotti. La grafica è fatta da generatori di codice che in pochi click sfornano alternative per tutti i gusti.
Ma se questo fosse realmente fare un sito professionale, a cosa servono i programmatori? Che senso avrebbero tutte le realtà, come la nostra, che si propongono per fare progetti su misura?

Vediamo qualche limite, spesso causa di insuccesso e insoddisfazione.

Inanzitutto un sito non è gestibile da chi non ha competenza e riuscire a collegare qualche pagina non è competenza.

Le strutture di questo tipo si presentano pesanti, con un codice adatto a fare tutto, per cui molto lento e poco reattivo (vi dicono niente tutti quei siti che impiegano un sacco di tempo per aprire una pagina?) senza considerare l'aspetto sicurezza del progetto, perché non controllando il codice in modo diretto non possiamo avere concretamente il controllo di quello che succede, non a caso chi usa questi sistemi si preoccupa sempre di tenerli aggiornati perché gli "attacchi hacker" sono un possibile problema.

Se siamo dei professionisti nel nostro settore e siamo aziende con la voglia di avere una finestra web professionale dobbiamo analizzare e capire bene questi aspetti dando il giusto peso agli investimenti che accompagnano la nostra crescita aziendale. Il web è una voce virtuale con cui parliamo 24 ore al giorno a chi ci viene a trovare, nessun vincolo di tempo e spazio per cui non possiamo permetterci si essere presi alla sprovvista. Il web, se ben capito ed interpretato, diventa una possibilità che ci permette di appiattire ogni confronto con la concorrenza. Qualsiasi cosa proponiamo il web ci da modo di essere noi stessi e di non farci influenzare da concorrenti diretti o colossi del settore. Perché quindi non sfruttare il mezzo con un lavoro ottimale, studiato ed interamente pensato per noi? Un sito semplice, veloce che sia la nostra immagine nel web.

Questa pagina è stata inserita nel sistema il: 06/03/2013 08:16:09
L'ultimo aggiornamento: 18/06/2018 12:39:26
Condividi nelle tue pagine Social


Start up tecnico online in 48 ore

In evidenza

Ottimizzazione siti aziendale per rendere il sito uno strumento di lavoro...
leggi..
28/09/2018
Perché il servizio amdweb con yost.technology è così innovativo?
leggi..
16/10/2018
amdweb usa e consiglia
yost technology
Yost.tecnology

la piattaforma più evoluta di sempre, per creare e gestire siti internet
yost.technology