Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze.

Per saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni dei cookie clicca su Informazioni

Cliccando su “Ok, ho capito” acconsenti all’uso dei cookie [OK, ho capito]

Benvenuto login

Cosa fare prima di aprire un sito e-commerce?

Quando si parla di aprire un sito e-commerce, quindi del lavoro da fare per aprire un sito e-commerce il nostro consiglio è quello di capire bene tutto il lavoro necessario per essere on line con professionalità senza illudersi che costi poco, senza illudersi che sia facile, senza illudersi di poter guadagnare soldi con troppa facilità.

Cosa fare prima di aprire un sito e-commerce? Capire, studiare, confrontarsi e avere le idee chiare!

Cosa fare prima di aprire un sito e-commerce?

Il Covid-19 ha fatto chiaramente capire l'importanza della vendita on line e questo contesto sta spingendo molte aziende a fare il sito e-commerce senza la necessaria attenzione e senza un chiaro prospetto di lavoro.

Un sito e-commerce è un ramo aziendale e come tale deve essere gestito, ci sono tasse da pagare, serve personale per gestirlo, serve organizzare spedizioni ed eventuali resi, fatturazione e servizi post vendita. Un sito e-commerce opera on line ma deve essere integrato al punto vendita dell'azienda, sempre ci sia, e serve coordinare una serie di azioni di marketing per arrivare al cliente finale. Un e-commerce senza cliente è solo un costo.

Ci sono on line offerte stracciate che partono da meno di 1000 euro quindi difendersi è una delle prime cose da fare prima di aprire un sito e-commerce.

È sempre interessante confrontare la realizzazione del sito con la gestione/apertura di un punto vendita perché si tende sempre a banalizzare lo spazio virtuale e ci si trova poi a rincorrere un'attività che sarà solo costosa se non gestita con responsabilità

  • Il negozio è il sito (attenzione negozio = sito)
  • L'esposizione della merce sono le foto e le descrizioni
  • L'impostazione del negozio è l'impaginazione del sito (aspetto che sempre si sottovaluta)
  • Il commesso che parla e spiega è la comunicazione
  • Il preparare quanto ha comperato il cliente sono le spedizioni
  • I pagamenti sono sempre anticipati come in negozio, compero, pago porto a casa; nel sito pago e ricevo entro un paio di giorni
  • L'affitto del locale sono i costi tecnici del sito
  • La gestione straordinaria e l'arredamento possono essere le grafiche
  • La pubblicità si fa per entrambe le attività
  • Si può avere una gestione differente del magazzino e delle giacenze perché nel sito possono essere virtuali (il riassortimento può essere fatto in 2 giorni quindi un prodotto non disponibile può essere gestito come disponibile se si ha la certezza di poterlo avere in tempi stretti o sei si connette con il fornitore in drop shipping)
  • In negozio si fa più fatica a comperare sul venduto mentre con il sito si può addirittura acquistare un prodotto sul venduto (strategia da non sottovalutare)

Ogni considerazione deve essere contestualizzata perché ogni azienda ha esigenze differenti e punti di partenza differenti quindi è importante sì capire cosa fare prima di aprire un sito e-commerce in generale ma è altrettanto importante saper contestualizzare.

Cosa fare prima di aprire un sito e-commerce?

Vediamo in generale come ci si approccia al web perché, come già detto, realizzare il sito per vendere on line, senza criterio è il primo grande errore che si commette.

Aspetti tecnico strategici di un sito | amdweb.it

Aspetti tecnico strategici per realizzare un sito
  • Progetto iniziale (obiettivi, aspettative, fattibilità, tempi, progress)
  • Scelta tecnica (costi nel medio lungo termine, vantaggi e differenze)
  • Realizzazione contenuti (Progetto comunicativo, progetto redazionale e stesura testi)
  • Post messa in rete (tutti gli aspetti che fanno trovare/lavorare il sito)
aspetti economici di un sito | amdweb.it

Aspetti economici: i costi di un sito
  • Costi tecnici (piattaforma, dominio, certificati ssl, personalizzazioni e assistenza)
  • Costi realizzativi (progetti, foto, inserimento contenuti e immagini)
  • Costi grafici (grafica desktop, mobile, immagine coordinata)
  • Costi pubblicitari (come far trovare il sito? ppc, social, seo, mail marketing?)

Il progetto iniziale è il primo vero lavoro da fare, sia sotto l'aspetto tecnico-realizzativo sia sotto l'aspetto organizzativo-burocratico.

  • Obiettivi
  • Tempi
  • Segmento di mercato
  • Marginalità
  • Advertising
  • Commercialista
  • Costi aziendali
  • Contratti ed accordi commerciali
  • Tasse
  • Investimenti

Ecco alcuni aspetti da analizzare e contestualizzare, aspetti che servono per far capire quanto è complesso il lavoro nel suo insieme e quindi aspetti che devono far capire perché la realizzazione e la gestione di un sito e-commerce non può costare poco. Il sito e-commerce non è solo una questione tecnica ma è un lavoro di insieme che deve essere coordinato per funzionare (Amazon, dati 2019, ha speso in advertising più di 11 miliardi di dollari, per dire, quindi quando si trovano "occasioni" da 1000 euro, di cosa si parla?).

Cosa fare prima di aprire un sito e-commerce? capire l'insieme, capire i costi, capire le opportunità che il web presenta e non vedere il sito come una spesa ma come un investimento che si affronta in progress, passo passo, con determinazione ma con consapevolezza e con razionalità, soprattutto nell'advertising.

Aspetti economici di un sito e-commerce

Tra le cose da fare prima di aprire un sito e-commerce c'è un'accurata analisi economica dei costi.

  • Costi tecnici
  • Costi per la realizzazione
  • Costi pubblicitari

Attenzione che si parla di costi di insieme che devono essere analizzati nel medio lungo termine. I costi tecnici sono costi della piattaforma, del servizio hosting, della manutenzione, delle personalizzazioni nel tempo, della sicurezza, della velocità del sito (un sito lento non piace a nessuno); i costi per la realizzazione sono i costi di inserimento, della grafica, delle immagini, della gestione amministrativa, contratti, GDPR; i costi pubblicitari o costi post messa in rete del sito sono costi che sempre si sottovalutano ma sono pesanti perché permettono al sito di essere trovato, quindi marketing, social, seo, ppc e collaborazioni varie.

Mai fidarsi di nessuno, capire bene, approfondire e se qualcosa non è chiaro insistere e comprendere bene perché altrimenti si rischia di spendere male. Raccogliere le varie informazioni, identificare una web agency e fare un progetto di 3/5 anni. Un grave errore è spendere poco e chiedere a chiunque consigli, errore comune di chi non ha esperienza e non ha capito come funziona la vendita on line.

Approfondire bene gli aspetti tecnici del lavoro, capire e fare una scelta tecnica, non adattarsi a quello che sa fare la web agency perché non è una scelta!

Perché troppi siti e-commerce non funzionano?

Troppi siti e-commerce non funzionano perché non è chiaro cosa fare prima di aprire un sito e-commerce, non sono chiare le dinamiche della realizzazione e le dinamiche della gestione. Si spera di poter fare un sito, spendere poco e si aspettano clienti quando la concorrenza lavora per fornire una serie di servizi pre e post vendita.

Troppi e-commerce non funzionano perché le descrizioni dei prodotti sono penose o perché non si studia il mercato, il settore, la concorrenza, prima di andare on line.

Troppi siti e-commerce non funzionano perché non si cura la comunicazione e non si pensa a come un cliente può trovare il sito e interagirci.

Troppi siti e-commerce non funzionano perché non si pensa al cliente finale.

Troppi siti e-commerce non funzionano perché non si fanno bene i conti e ci si propone fuori prezzo.

Questa pagina è stata inserita nel sistema il: 15/06/2020 13:31:06
L'ultimo aggiornamento: 23/08/2020 13:37:15
Condividi nelle tue pagine Social


Start up tecnico online in 48 ore

In evidenza

Ecco qualche spunto per capire i reali costi di un sito e-commerce, costi tecnici, realizzativi e pubblicitari, poi...
leggi..
30/08/2012
Serve chiarezza prima di spendere, altrimenti poi ...
leggi..
24/04/2016
Vuoi un servizio mail professionale, controllato e sempre performante? Contattaci per un preventivo personalizzato...
leggi..
05/07/2020
Boicottiamo chi non incentiva lo sviluppo, non le aziende che investono e offrono servizi ai clienti
leggi..
21/11/2020
amdweb usa e consiglia
yost technology
Yost.tecnology

la piattaforma più evoluta di sempre, per creare e gestire siti internet
yost.technology