In questo sito utilizziamo dei cookies per rendere la navigazione più piacevole per i nostri clienti.
Cliccando sul link "Informazioni" qui di fianco, puoi trovare le informazioni per disattivare l' installazione dei cookies,ma in tal caso il sito potrebbe non funzionare correttamente.Informazioni
Continuando a navigare in questo sito acconsenti alla nostra Policy. [OK]
Benvenuto login

Cose da sapere per il carrello online

Carrello on line, quindi sito e-commerce. Sono tanti gli aspetti da analizzare ele cose da sapere quando si parla di carrello on line, quindi conviene analizzare prima di tutto, questi tre aspetti:

  1. aspetti burocratici
  2. aspetti tecnici
  3. aspetti pubblicitari e di marketing

Queste tre macro fasi della gestione del carrello on line racchiudono una serie di aspetti che devono essere chiari prima di iniziare l'avventura della vendita on line perché se sottovalutati o se, peggio, non presi adeguatamente in considerazione, si rischia di fare un sito e non avere risultati o opzione un po' estrema, di avere delle perdite.

Cose da sapere per il carrello online: aspetti burocratici

Anche se parliamo di carrello on line, ci sono degli aspetti burocratici che dobbiamo considerare. Avere un carrello on line significa vendere e vendere significa dover essere in regola con una serie di permessi, pagare le tasse ed essere in regola con tutti gli aspetti fiscali che un vero e proprio negozio richiede. Tra le prime cose da sapere per il carrello on line, quindi, dobbiamo inserire una consulenza fiscale di un commercialista. Se abbiamo un negozio fisico, possiamo integrare la vendita e le cose non sono così impegnative, ma se partiamo ex novo non possiamo scherzare.

La partita iva  deve sempre esservi ed essere visibile nel sito se usiamo un carrello virtuale

Una delle domande più gettonate è la necessità di avere o meno partita iva nel sito cosa necessaria quando si parla di vendere. Oltretutto è anche obbligatorio metterla bene in evidenza nel sito stesso, di solito in basso, perché la non presenza porta a multe fastidiose. Il carrello on line, quindi, implica l'aprire a tutti gli effetti un'azienda, essere in regola con il fisco e pagare tasse e contributi. La differenza sostanziale è che non serve una logistica fisica, ma possiamo anche con tecniche di drop shipping, vendere senza avere magazzino o un posto fisico di smistamento. Qualsiasi sia il settore che trattiamo dobbiamo sempre aver chiaro quello che impone la legge (non tutti gli alimenti possono essere spediti).

Cose da sapere per il carrello online: aspetti tecnici

amdweb nell'ambito consulenziale consiglia sempre di analizzare la realizzazione di un sito partendo da uno schema di lavoro che analizzi aspetti economici e tecnico strategici.

Aspetti tecnico strategici di un sito | amdweb.it

Aspetti tecnico strategici per realizzare un sito
  • Progetto iniziale (obiettivi, aspettative, tempi)
  • Scelta tecnica (costi, opportunità nel medio lungo termine)
  • Realizzazione contenuti (Progetto comunicativo, progetto redazionale e stesura testi)
  • Post messa in rete (tutti gli aspetti che fanno lavorare un sito)
aspetti economici di un sito | amdweb.it

Aspetti economici: i costi di un sito
  • Costi tecnici (piattaforma, dominio, certificati, personalizzazioni e assistenza)
  • Costi realizzativi (progetti, foto, inserimenti)
  • Costi grafici (desktop, mobile, immagine coordinata)
  • Costi pubblicitari (come si fa trovare il sito? ppc, social, seo, mail marketing?)

Gli aspetti tecnici per gestire il carrello on line sono un'insieme di nozioni che, senza volerlo, si legano anche alla fase successiva del far conoscere il sito e del renderlo visibile. C'è una giungla, c'è di tutto, c'è chi fa un ecommerce con 500 euro ma dobbiamo fare molta attenzione a questo passaggio perché la struttura tecnica vincola poi una serie di aspetti pratici e concettuali che se non è ben studiata rischiamo di dover adattare alle nostre esigenze e non di sfruttate al meglio. Se la struttura tecnica non è concepita nello specifico per le nostre esigenze, si parte già con il piende sbagliato. Serve fare un progetto, serve capire in prospettiva come muoversi e quanto tempo vogliamo utilizzare il sito, perché a volte sembra che il sito interessi per periodi limitati. Molte volte per il cliente che chiede consulenza, che l'utilizzo del sito sia costante sembra essere una cosa ovvia, ma non c'è coerenza con con i fatti perché si sono usate scorciatoie economiche che non possono essere viste in prospettiva: troppe volte open source significa solo risparmio e non studio del progetto. Se il sito serve per essere una spalla nel tempo, meglio progettarlo con professionalità, meglio avere un lavoro ad hoc che nel tempo può e deve essere implementato.

Perché amdweb tra le cose da sapere per il carrello on line puntualizza la struttura tecnica?

amdweb puntualizza l'importanza della struttura tecnica perché troppe volte vediamo aziende importanti partire con il piede sbagliato e cercare scorciatoie tecniche che rendono il sito un compromesso e non uno strumento di lavoro. Piattaforme preconfezionate che sono pesanti, lente e complesse per il cliente finale quando l'unico aspetto da privilegiare dovrebbe proprio essere quello della semplicità della transazione finale. La parte tecnica del carrello on line determina il successo o l'anonimato del sito stesso perché

  • influisce sul posizionamento
  • influisce sulla transazione
  • influisce sulla velocità dell'apertura delle pagine
  • influisce sulla grafica
  • influisce sulla navigabilità
  • influisce sulla permanenza del cliente

Sono tanti gli aspetti da valutare, per questo è doveroso informarsi prima di iniziare e fare un progetto perché se per fare un buon ecomerce possono servire da 10 a 20 mila euro, possiamo trovare un compromesso economico con l'agenzia web (amdweb propone il servizio noleggio), ma non possiamo togliere budget senza capire bene dove questo poi andrà ad influire.

Tutti i migliori siti partono da una base e crescono nel tempo, perché di fondo si è fatto un progetto e si è pensato allo svilupo futuro. Si pubblica e si sa prima di iniziare che in base ai soldi disponibili ci sono una serie di interventi migliorativi da fare nel tempo.

Queste operazioni, però, se non sono pensate in anticipo, non sono attuabili in un secondo tempo, perché se usiamo un sistema free o comunque un pacchetto preconfezionato, non integriamo niente nelle fasi successive; il core del progetto è già predefinito e non costa niente farlo da subito. Così lo scarichiamo e così lo terremo nel tempo, senza scordare che la manutenzione sarà costante e nel tempo dovremmo per forza fare tutti gli aggiornamenti che il progetto richiede. Non dimentichiamo un aspetto: con un pacchetto preconfezionato, free, cms, non abbiamo controllo del codice quindi prima di iniziare a strutturare un progetto importante è bene aver chiaro questo passaggio.

Cose da sapere per il carrello online: aspetti pubblicitari e di marketing

Tra le cose da sapere per il carrello online mettiamo come macro categoria gli aspetti pubblicitari e di marketing perché troppe volte si pensa che il punto di arrivo sia l'aver fatto il sito, cosa che determina invece l'inizio del declino se non si studia un lavoro pubblicitario e di marketing per tenerlo sempre vivo e sempre attivo. Il sito fisico è un mezzo, il carrello on line non funziona da solo se non pensiamo di promuoverlo e di dare sempre un buon motivo al cliente per tornare a visitarci. Sarebbe bello fare/avere il sito e fermarsi a quello, ma se ci pensiamo un carrello on line è avere un negozio, pensiamo ad un negozio fisico, dove un cliente si aspetta con una certa regolarità di trovare cose nuove, disposizioni nuove, prodotti di stagione, sconti, promozioni, offerte, insomma... movimento. I grandi supermercati investono nei volantini, stoccano settimanalmente prodotti per proporli a prezzi vantaggiosi, per creare curiosità e per portare nuovi cliente nel punto vendita dove vedono tutta la mercanzia, prodotti in offerta e prodotti a prezzo pieno; anche il nostro sito/carrello on line dovrebbe essere sempre attivo, sempre "nuovo" sempre con cose diverse da vedere. Una parte di prodotti che attirano per dare visibilità all'insieme. Sono importanti le strategie di marketing perché sono la linfa che tiene vivo il nostro business e qui la forza e l'originalità di chi segue questi aspetti può fare la differenza.

Questa pagina è stata inserita nel sistema il: 19/06/2013 19:27:52
L'ultimo aggiornamento: 13/03/2018 12:39:09
Condividi nelle tue pagine Social


Start up tecnico online in 48 ore

In evidenza

Prova il servizio lanewslette, fino a 200 invii al giorno da 159 euro all'anno...
leggi..
09/08/2012
Scopri il servizio amdweb per essere on line con la tua azienda...
leggi..
30/08/2012
Come può chi non conosce l'azienda, capire cosa offre senza una comunicazione adeguata?
leggi..
14/04/2018
perché è importante la comunicazione in un sito
leggi..
07/05/2018
amdweb usa e consiglia
yost technology
Yost.tecnology

la piattaforma più evoluta di sempre, per creare e gestire siti internet
yost.technology