Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze.

Per saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni dei cookie clicca su Informazioni

Cliccando su “Ok, ho capito” acconsenti all’uso dei cookie [OK, ho capito]

Benvenuto login

Ha senso aprire un sito e-commerce?

Difficile fare considerazioni costruttive senza un punto di riferimento, difficile dire se ha senso aprire un sito e-commerce senza capire le dinamiche aziendali, le possibilità e i prodotti che l'azienda tratta. Possiamo dire dopo qualche anno di esperienza nel settore, che ha senso aprire un sito e-commerce se c'è consapevolezza, se l'azienda ha il giusto margine di guadagno e se il prodotto che si tratta e che si pensa di vendere nel sito, si presta ad essere acquistato on line.

Inutile ribadire che quando si apre un sito e-commerce ci sono tasse da pagare e ci sono permessi comunali che l'azienda deve richiedere, oltre a ulteriori costi fiscali che è meglio definire con il commercialista, prima di iniziare.

Partiamo dal capire bene cosa significa aprire un sito e-commerce perché per valutare se ha senso aprire un sito e-commerce serve avere le idee chiare sull'insieme.

Aspetti tecnico strategici di un sito | amdweb.it

Aspetti tecnico strategici per realizzare un sito
  • Progetto iniziale (obiettivi, aspettative, fattibilità, tempi, progress)
  • Scelta tecnica (costi nel medio lungo termine, vantaggi e differenze)
  • Realizzazione contenuti (Progetto comunicativo, progetto redazionale e stesura testi)
  • Post messa in rete (tutti gli aspetti che fanno trovare/lavorare il sito)
aspetti economici di un sito | amdweb.it

Aspetti economici: i costi di un sito
  • Costi tecnici (piattaforma, dominio, certificati ssl, personalizzazioni e assistenza)
  • Costi realizzativi (progetti, foto, inserimento contenuti e immagini)
  • Costi grafici (grafica desktop, mobile, immagine coordinata)
  • Costi pubblicitari (come far trovare il sito? ppc, social, seo, mail marketing?)

Ecco un primo punto di partenza che noi consigliamo sempre di comprendere per capire quanto realizzare un sito è complesso. Un sito e-commerce richiede molto impegno e per questo motivo un piccolo confronto con l'apertura di un negozio può essere utile sulle nostre considerazioni che speriamo possano capire se ha senso aprire un sito e-commerce.

  • Il negozio è il sito (attenzione negozio = sito)
  • L'esposizione della merce sono le foto e le descrizioni
  • L'impostazione del negozio è l'impaginazione del sito (aspetto che sempre si sottovaluta)
  • Il commesso che parla e spiega è la comunicazione
  • Il preparare quanto ha comperato il cliente sono le spedizioni
  • I pagamenti sono sempre anticipati come in negozio, compero, pago porto a casa; nel sito scelgo (metto nel carrello), pago e ricevo entro un paio di giorni
  • L'affitto del locale sono i costi tecnici del sito
  • La gestione straordinaria e l'arredamento possono essere le grafiche
  • La pubblicità si fa per entrambe le attività
  • Si può avere una gestione differente del magazzino e delle giacenze perché nel sito possono essere virtuali (il riassortimento può essere fatto in 2 giorni quindi un prodotto non disponibile può essere gestito come disponibile se si ha la certezza di poterlo avere in tempi stretti o sei si connette con il fornitore in drop shipping)
  • In negozio si fa più fatica a comperare sul venduto mentre con il sito si può addirittura acquistare un prodotto sul venduto (strategia da non sottovalutare)
  • Sia nel negozio fisico che nel sito e-commerce, serve personale!

Vendere on line è costoso

Non si faccia mai l'errore di credere che vendere on line costi poco, perché vendere on line è costoso. Non c'è solo la realizzazione del sito da considerare (il costo minore è proprio la realizzazione del sito) ma anche tutta la sua gestione, la gestione clienti, ordini, resi e la pubblicità per arrivare al cliente finale.

Si calcoli che acquisire un nominativo da aziende specializzate, che investono proprio per far compilare form contatti ai clienti e rivendere il dato alle aziende per proporre impianti voltaici, accumulatori, caldaie e così via, ha costi che partono da 50 euro a nominativo e non c'è nessuna garanzia che questo acquisto porti risultati (si acquista un nominativo che ha espresso on line il desiderio di approfondire l'argomento, si presume quindi sia un cliente interessanto ma non si sa se voglia acquistare o solo farsi un'idea).

Ora si prenda questo dato e lo si veda nella realizzazione del sito per capire bene se e quanto ha senso aprire un sito e-commerce:

  • Serve creare il sito
  • Serve curare la comunicazione, inserimenti e immagini
  • Serve farlo trovare
  • Serve avere una proposta accattivante per portare il cliente e concludere l'acquisto

Non si tratta tanto di capire se ha senso aprire un sito e-commerce ma si tratta di capire se l'azienda possa o meno permettersi tutto il lavoro perché oltre a costare, richiede altro lavoro nel tempo.

Quando ci si confronta strategicamente con un cliente, sempre ci chiede se ha senso aprire un sito e-commerce e sempre la risposta è che dipende dal budget, dalla marginalità del prodotto che tratta e dal tempo che intende investirci.

Non c'è una risposta, ci sono una serie di considerazioni da fare per capire se ha senso aprire un sito e-commerce e l'azienda per darsi una risposta, deve avere consapevolezza.

Per noi sempre ha senso aprire un sito e-commerce perché proponiamo soluzioni tecniche e servizi di gestione ma proprio questo ci impone di far capire al cliente che deve spendere che serve molto impegno.

  • Se un'azienda ha una marginalità bassa può aver senso aprire il sito e-commerce per una questione fiscale, ma non ci si aspetti di trarre profitto
  • Se un'azienda è una semplice intermediaria, diventa ancora più importante capire bene tutti i costi
  • Se un'azienda ha trovato on line offerte a prezzi stracciati per realizzare il sito e-commerce, faccia attenzione a capire bene cosa compera e cosa non compera nell'offerta

Siamo disponibili per un confronto perché contestualizzando la richiesta diventa più facile capire se ha senso aprire un sito e-commerce. 04451716445

Questa pagina è stata inserita nel sistema il: 27/06/2017 11:45:56
L'ultimo aggiornamento: 24/05/2021 11:23:14
Condividi nelle tue pagine Social
I nostri servizi

  • yost.technology è la nostra piattaforma tecnica, piattaforma che proponiamo per fare siti aziendali, blog o siti e-commerce (Non è una piattaforma Open source)
  • lanewsletter.net è il servizio che proponiamo per inviare newsletter aziendali, con smtp dedicato sempre gestito dal nostro staff

  • Servizi Lite il nostro punto di partenza, essenziale adatto a chi sta per iniziare l'esperienza nel web e vuole conoscere il contesto prima di lasciarsi andare
  • Servizi Start Up sono servizi traghettatori, adatti a chi ha esperienza e sta scoprendo le potenzialità del web
  • Servizi Advanced sono servizi personalizzati, adatti a chi ha le idee chiare e vuole il meglio dal web
  • Servizio Newsletter con smtp dedicato e servizio mail server. Il servizio hosting è solo per la nostra piattaforma

Devi iniziare? ecco i servizi Lite

Start up tecnico online in 48 ore

Prossimi eventi

Servizio newsletter

Scopri le promozioni attive fino a fine anno

SoS E-commerce

Tutto quello che devi sapere, senza segreti

Hai dubbi sulla realizzazione del tuo sito aziendale?

Fino a fine Settembre, la nostra consulenza è gratuita!

In evidenza

Saper scegliere il giusto partner di lavoro è il primo passo verso il successo...
leggi..
30/10/2014
Spesso si crede che la personalizzazione ha costi importanti... ma
leggi..
02/03/2017
No marketing dell'apparenza...
leggi..
13/06/2021
amdweb usa e consiglia
yost technology
Yost.tecnology

la piattaforma più evoluta di sempre, per creare e gestire siti internet

yost.technology