In questo sito utilizziamo dei cookies per rendere la navigazione più piacevole per i nostri clienti.
Cliccando sul link "Informazioni" qui di fianco, puoi trovare le informazioni per disattivare l' installazione dei cookies,ma in tal caso il sito potrebbe non funzionare correttamente.Informazioni
Continuando a navigare in questo sito acconsenti alla nostra Policy. [OK]
Benvenuto login

Come fare la grafica di un sito web?

Analizziamo alcuni spunti, prendendo a riferimento dei progetti cult, che stanno avendo successo nel web negli ultimi anni. Il punto di partenza è sempre lo stesso,

  • un'analisi degli obiettivi,
  • un'analisi di chi vogliamo raggiungere con il nostro sito,
  • un' analisi del messaggio che vogliamo far arrivare ai visitatori e,

non dimentichiamolo mai,

  • un'analisi del posizionamento del sito.

Anche l'aspetto grafico del sito ha un suo peso, forse uno dei maggiori, perché dà il primo impatto, è la prima impressione, e, come sappiamo bene, spesso è la conseguenza del successo.
 

come-fare-la-grafica-di-un-sito-web.PNG

Quindi: come fare la grafica di un sito web? Non faremo un'analisi su tecniche o su trucchi per fare siti di impatto, ma vogliamo, come consulenti web, dare spunti, per chi ha voglia di approfondire un aspetto aziendale nel web. Chi lo fa di mestiere, spesso cerca di sorprendersi, e di creare aspetti e scene grafiche particolari, non tanto per il lavoro in sé, ma per mettersi alla prova, per soddisfare il suo ego che, spesso e volentieri, con lavori apparentemente semplici, sembra offendersi. Dobbiamo sempre analizzare un lavoro web nel suo insieme, valutando il posizionamento, i contenuti, e le finalità per cui è fatto. Spesso si scivola in lavori tortuosi e complicati, belli, di impatto, ma poco adatti nel contesto in cui si trovano, tanto da rendere vano il progetto stesso... capita mai di sentire commenti tipo, " è bello, ha un gran bel sito, ma non si capisce niente, si muove tutto, se passi sui bottoni suona, è bello ma non mi ci trovo"... noi ne sentiamo spesso, e nell'analizzarli captiamo spesso questo problema, cioè una disorganizzazione tra chi lo commissiona, chi cura la grafica e chi lo programma.
Qui si combatte, spesso, tra le volontà di chi paga, le pazzie di chi lo programma e l'ingegno di chi cura l'aspetto esteriore, ma il punto focale è come lo recepisce l'utente finale, il cliente? Analizziamo come spunto, il sito dell'apple, azienda che ha avuto il miglior ceo al mondo degli ultimi 10 anni, azienda che, come sappiamo bene tutti, propone telefoni, ipad, computer ... il loro progetto web? bianco, link grigi, menu in alto dove in pochi click una persona, già alla prima visita, si sente a proprio agio. Eppure apple propone macchine potentissime per fare grafica, ma la loro?... rivediamo allora il concetto di  come fare la grafica di un sito web perché pare proprio, che sia un po' alterato. Il sito propone informazioni sui prodotti, spiega il loro funzionamento, propone un angolo per gli aggiornamenti, e, propone una vendita diretta con gli stessi prezzi del negozio (ma il marketing apple merita un capitolo a sé, visto che è studiato dalle migliori menti del mondo per capire come può funzionare così bene). La grafica accompagna con eleganza e discrezione ogni cosa, non è fastidiosa, anzi mette a proprio agio, insomma è la grafica ideale, è il giusto connubio tra mission aziendale e impatto col pubblico. Non ci sono effetti grafici, non c'è movimento, non ci sono musiche né menu poco chiari. Riassume in pochi concetti, ogni cosa si dovrebbe fare in un sito web:

Come fare la grafica di un sito web?

  • Chiara
  • Semplice
  • Che renda il sito navigabile
  • Tutto a portata di click
anche la grafica deve essere per il cliente!

Allora la considerazione che vogliamo mettere in risalto è questa: può averlo fatto l'appassionato della domenica? Che personalità ha, o deve avere, il grafico di questo progetto? In tutta la sua semplicità ha tutte le caratteristiche che dovrebbero contraddistinguere un progetto web, è accattivante, è piacevole, è chiaro! Vogliamo spendere due parole per un sito come ebay? nato da un capriccio di quattro amici, e diventato la piattaforma dell'e-commerce per eccellenza a livello mondiale? Vuoi vendere qualcosa? privato, azienda che tu sia? Pochi click, una carta di credito e si parte... ma guardiamo la grafica: notiamo colori sgargianti? Effetti strani? Movimenti particolari?... mmmhh ... no! Niente di tutto questo... la semplicità è la caratteristica base; il fine è raggiungere più pubblico possibile e farlo subito sentire a casa, solo così un visitatore si sente a suo agio e solo così acquista senza indugi. Mission, strategie, obiettivi, tutto chiaro e tutto aiutato da una navigabilità estrema, con 3 click trovi il prodotto che cerchi, e, se registrato, con tre click lo acquisti (ricordiamo inoltre che ebay corporation è proprietaria di pay pal).

La grafica di un sito di successo

Un'ottimo ancoraggio, spesso, è vedere le cose che fanno altre persone, se vediamo un'auto che corre, ci rendiamo conto del pericolo, mentre guidiamo, molto meno; analizzando la grafica di un sito di successo o di siti così importanti, spesso, si riescono ad avere spunti ed idee molto creative e, cosa ancor più importante, funzionale. Non sono effetti scenici o grandi giochi di programmazione a stupire, ma piuttosto le cose semplici e, che senza rendercene conto, ci danno in pochi click quello che cerchiamo!  ...

Non c'è grandezza dove non c'è semplicità
Lev Tolstoj
Questa pagina è stata inserita nel sistema il: 03/08/2012 18:16:46
L'ultimo aggiornamento: 16/10/2015 13:00:57
Condividi nelle tue pagine Social


Start up tecnico online in 48 ore

In evidenza

Prova il servizio lanewslette, fino a 200 invii al giorno da 159 euro all'anno...
leggi..
09/08/2012
Scopri il servizio amdweb per essere on line con la tua azienda...
leggi..
30/08/2012
Come può chi non conosce l'azienda, capire cosa offre senza una comunicazione adeguata?
leggi..
14/04/2018
amdweb usa e consiglia
yost technology
Yost.tecnology

la piattaforma più evoluta di sempre, per creare e gestire siti internet
yost.technology