In questo sito utilizziamo dei cookies per rendere la navigazione più piacevole per i nostri clienti.
Cliccando sul link "Informazioni" qui di fianco, puoi trovare le informazioni per disattivare l' installazione dei cookies,ma in tal caso il sito potrebbe non funzionare correttamente.Informazioni
Continuando a navigare in questo sito acconsenti alla nostra Policy. [OK]
Benvenuto login

Obiettivi e strategie web

Si legge di tutto e di più nel web sul contesto strategico, ma sono davvero pochi gli spunti vincenti che si possono trovare, non tanto per l'incompetenza di chi scrive, ma piuttosto perché c'è sembre bisogno di un punto di riferimento chiaro su cui appoggirasi per descrivere contesti o spunti strategici.

Chi si avvicina al mondo del web trova molta offerta per fare il sito, per essere vincente per arrivare a nuovi clienti, ma, se analizziamo con un po' di attenzione l'insieme, ci accorgiamo che non è per niente facile scegliere perché, se da una parte chi crede di essere serio e professionale parla di costi importanti e studi mirati, dall'altra chi si improvvisa  punta ancora su costi convenienti e di conseguenza chi deve spendere naviga su un mare enorme di offerte non sempre trasparenti e competitive.

obiettivi e strategie web, come scegliere un partner preparato che faccia lavorare il sito?

Troviamo, infatti, aziende che spendono migliaia di euro, pensando di investire sul meglio e si trovano nell'anonimato più assoluto, troviamo chi si accontenta perché capisce che ha speso poco e ha comunque un po' di risultati, troviamo chi non sa cosa fare e non sa come scegliere, perché vede pareri discordanti e che, forse, non è così chiaro e certo il successo di un investimento. Non è risparmiare il guadagno, o il punto centrale da analizzare, ma il miglior compromesso tra spesa e ritorno, il punto di equilibrio possiamo definirlo, cioè il maggior compromesso di spesa che rende di più. Per un auto sarebbe il miglior rapporto velocità consumi, se vai un po' più forte consumi molto di più e non ha senso in ottica figurativa di spesa/investimento.

Il sito, un obiettivo e una serie di strategie

Il punto centrale da analizzare e capire, dal nostro punto di vista, non è tanto fare il sito, non è tanto la strategia, non è tanto la grafica, non sono tanto i testi, gli obiettivi o le strade per raggiungerli, ma sono piuttosto tutte queste cose insieme. Il punto di forza è tutto l'insieme, che parte da obiettivi chiari e strategie per raggiungerli, tempi di sviluppo e investimenti costanti per arrivare alla meta, perché il sito è un obiettivo e una serie di strategie per raggiungerlo. Presi fine a se stessi, tutti gli ingredienti sono inutili perché devono integrarsi perfettamente nell'insieme che possiamo schematizzare come

  • parte tecnica
  • parte pratica
  • parte grafica

Un aspetto delicato, poi, è che l'azienda deve essere rappresentata dal sito e dal suo insieme, quindi allarghiamo ancora gli ingredienti integrando

  • la SEO, cioè il parlare al pubblico e ai motori di ricerca
  • le strategie per dare servizi
  • l'azienda che deve rispecchiarsi e vivere il sito, deve poterlo mostrare con orgoglio
  • la realtà e la fattibilità dell'insieme, che deve essere creato, coordinato e sviluppato.

Tutto questo mix di ingredienti deve superare anche un altro esame: l'esame economico, perché in poche righe abbiamo raggruppato una serie di competenze che spaziano dal linguaggio tecnico, alla conoscenza del marketing e del web marketing, ad abilità grafiche e conoscenza di scrittura, sia tecnica che popolare, competenze che per forza di cose si riassumono in un fulcro poco simpatico: i costi! Attenzione non significa spendere tanto e basta, significa capire con chiarezza cosa si fa e come lo si costruisce. Siamo invasi da contatti di siti costati molto e senza risultati, ma niente di tutto questo è stato affrontato con serietà e professionalità. Diffidiamo da

  • facciamo tutto noi
  • ci pensiamo noi
  • certo, è tutto compreso

senza capire bene i passaggi e senza un'attenta analisi di come si procede. Un programmatore non sa fare tutto questo, l'amico d'infanzia che sa usare il pc non è detto sappia fare tutto questo e, se avete un sito e state cercando informazioni, facile non abbiate fatto niente di tutto questo.

Di fondo quando pensiamo ad un sito web, non siamo veramente consapevoli di cosa serve e di come iniziare l'avventura, perché ci sono troppi slogan che sembrano facilitarci la vita e sembrano voler banalizzare il lavoro, quando si dovrebbe, invece, evidenziare la complessità dell'essere on line ed il grande impegno aziendale che serve per emergere.

Avere un sito non è facile, avere un sito non è banale, avere un sito non può costare troppo poco!

obiettivi e strategie web, come fare un sito che funziona?

Perché per molti fare un sito è un gioco da ragazzi?

Nessuno parla, nell'aiutarci a scegliere, di quanto è difficile fare un sito che rispetti obiettivi e strategie perché per farlo senvirebbe iniziare proprio dall'identificare gli obiettivi concreti, che tutti banalizzano con fare soldi, e una serie di strategie per raggiungerli che tutti pensano di trovare nell'agenzia web che fa il sito o addirittura che siano parte del pacchetto sito. Perché per molti fare un sito è un gioco da ragazzi? Molti associano il fare un sito alla semplice esecuzione tecnica, che anche qui possiamo contestare in ogni dettaglio, perché è tutto tranne che semplice da fare, ma per chi usa software o sistemi open source effettivamente fare un sito può sembrare un semplice gioco da ragazzi. Non possiamo dimenticare, infatti, il periodo universitario durante il quale, per scommessa, in pochi minuti si pubblicavano pagine web con cms preconfezionati e, cosa assai grave, oggi appuriamo essere un modo di lavorare di molte agenzie web "esperte" e leader del mercato (ovviamente a loro dire).

Obiettivi, sito e strategie, un duro lavoro che costa e vuole costanza

Il punto da capire è semplice in realtà: se vogliamo un sito che funzioni, che renda e che diventi una nuova fonte di reddito dobbiamo ragionare con la stessa intensità che abbiamo avuto nell'aprire la nostra azienda, un punto vendita o un nuovo negozio. Cambiano un po' i costi (perché aprire un punto vendita costa molto di più), ma serve pensare a tutto e serve avere molta scrupolosità in ogni dettaglio.

Se non ci sono queste premesse, se manca la voglia di fare e l'entusiasmo, facciamo un semplice sito, spendiamo il meno possibile, perché tanto non funziona, ci mette on line per farci trovare da chi ci conosce, facciamo un profilo su ebay o su facebook e qualcuno arriva, ma non pensiamo di vivere con i proventi del web perché non è fattibile e non è nemmeno pensabile di riuscirci. (c'è qualcuno che ci può smentire?)

Nel web "ho speso poco e funziona" non vale

Quando parliamo di costi parliamo anche dei costi interni dell'azienda perché se per il sito paga fisicamente 5/7 mila euro e mette in affiancamento un commerciale, quell'azienda sta spendendo altri 3/4 mila euro al mese per il personale.

Non è vero che il fai da te non costa, anzi, costa molto di più e se siamo noi titolari a farlo costiamo ancor di più perché togliamo risorse preziose a settori aziendali in cui siamo veri esperti.
Parlando di obiettivi e strategie web si vuole evidenziare come la forza del progetto sia nell'insieme delle sue componenti e come sia palese l'insuccesso se non si coordina con professionalità tutto l'insieme.

Siamo esterefatti quando leggiamo nei forum reelativi al web lamentele su soluzioni facili che non portano a niente, perché è evidente a monte l'insuccesso, tanto quanto è evidente che il guadagno è solo per l'azienda che propone il servizio.

Un piccolo esempio per riflettere

Vediamo un piccolo esempio concreto e vediamolo nella nostra realtà, nelle nostre domande o riflessioni prima di decidere come fare un sito web:

Un contatto ci chiede un preventivo per un sito di annunci con delle precise esigenze, quali

  • automatizzazione del cliente ad inserire l'annuncio
  • possibilità di gestire categorie e foto
  • possibilità di gestire banner pubblicitari (in base al settore ed in base a delle preferenze del cliente: cerco gomme da neve e mi compaiono tutti i correlati)
  • possibilità di dare priorità a certi annunci a pagamento
  • pagamenti automatizzati delle inserzioni
  • avviso automatizzato di rinnovo e relativa transazione

Indicativamente un progetto fatto su misura con queste caratteristiche costa solo di progettazione qualche migliaio di euro e dalla progettazione arriviamo a stilare dei costi precisi che non possono essere inferiori ai 25/30 mila euro. Il cliente si è mostrato sorpreso perché ha avuto da una grossa azienda estera un preventivo di 29 euro al mese, senza anticipi e senza altri costi.

Ovvio che commercialmente non si può nemmeno trattare davanti ad un'azienda che offre un servizio a queste condizioni, ma non si può nemmeno trattare con un cliente che non ha chiaro cosa chiede, né il contesto, né le finalità perché, spunto di riflessione, se ci sono queste differenze, non ci si chiede a cosa si riferiscono?

Le considerazioni da fare sono molte, ma diamo solo un piccolo aiutino: amdweb fornisce un servizio "chiavi in mano" su progetto, l'azienda concorrente fornisce un pannello con tutte le opzioni da attivare e da fare da soli. Che dire???

Vediamo lo stesso esempio sulla costruzione di una casa: non ci farebbe riflettere se un'impresa ci chiede 200 mila euro e un'altra 50 al mese? circa le proporzioni del paradosso ci sono, anche perché non ci rendiamo conto, gironzolando tra i singoli fornitori, di quanto costano le attrezzature o il materiale per costruirla? 50 euro è il costo di uscita di un elettricista!

Quello che manca è sempre una chiara visione d'insieme e quello che destabilizza il mercato è che con la parola sito internet raggruppiamo talmente tanti conceti e talmente tante competenze che non ci possiamo tutelare su niente né possiamo difenderci da chi ci chiede poco, già consapevole di farci spendere quel poco per niente.

Vogliamo un sito web? Mettiamoci fin da subito nell'ordine di idee che costa, necessita di risorse umane e di molta attenzione.

Questa pagina è stata inserita nel sistema il: 13/12/2013 11:05:17
L'ultimo aggiornamento: 30/08/2017 12:07:28
Condividi nelle tue pagine Social


Start up tecnico online in 48 ore

In evidenza

Scopri il servizio amdweb per essere on line con la tua azienda...
leggi..
30/08/2012
Come può chi non conosce l'azienda, capire cosa offre senza una comunicazione adeguata?
leggi..
14/04/2018
perché è importante la comunicazione in un sito
leggi..
07/05/2018
amdweb usa e consiglia
yost technology
Yost.tecnology

la piattaforma più evoluta di sempre, per creare e gestire siti internet
yost.technology