In questo sito utilizziamo dei cookies per rendere la navigazione più piacevole per i nostri clienti.
Cliccando sul link "Informazioni" qui di fianco, puoi trovare le informazioni per disattivare l' installazione dei cookies,ma in tal caso il sito potrebbe non funzionare correttamente.Informazioni
Continuando a navigare in questo sito acconsenti alla nostra Policy. [OK]
Benvenuto login

Perché molti si buttano sul web?

L'argomento è delicato e va visto nella sua duplicità:

  • molte aziende si buttano nel web ed investono per avere nuovi orizzonti (azienda che investe nel suo futuro)
  • molti si buttano nel web per avere nuove prospettive di lavoro (imprenditori improvvisati, che non hanno soddisfazioni in quello che fanno e scoprono che il web può portare fatturato)

Sono due discorsi distinti che trovano nel web un' unica risposta, il web è una fonte di comunicazione e un palcoscenico davvero importate sia per chi lo vive come mezzo di lavoro, sia per chi lo usa come mezzo per farsi conoscere.

Attenzione alla scelta, attenzione alla lungimiranza nelle strategie, attenzione a come si affronta perché fare un sito è semplice, farlo funzionare molto meno.

Consigliamo massima chiarezza su due macro aspetti il primo tecnico strategico, il secondo economico, prima di iniziare una collaborazione. Ne parleremo spesso, perché sono questioni molto delicate che influiscono sul lavoro finale. Consigliamo di affrontare sempre e con estrema consapevolezza, almeno concettuale, ogni passaggio per scegliere il meglio e investire nella presenza aziendale con cognizione di causa.

Aspetti tecnico strategici

aspetti tecnico realizzativi di un sito | amdweb.it
  • Progetto iniziale
  • Scelta tecnica
  • Realizzazione contenuti
  • Post messa in rete
Aspetti economici

aspetti economici di un sito | amdweb.it
  • Costi tecnici
  • Costi realizzativi
  • Costi pubblicitari

Perché buttarsi sul web con un'azienda?

Da un punto di vista di nuove prospettive, il web apre le porte ad un pubblico enorme e se un'azienda capisce le dimensioni del business che può creare è normale che si decida ad investirci. Il web quindi, interpretato come partner, come uno strumento per arrivare direttamente al cliente finale, o a grossisti che comunque cercano nuovi stimoli, nuovi prodotto o semplicemente "aria diversa" per il proprio business o per i propri acquisti.
L'aspetto innovativo è che in pochi step vedo, scelgo, compro e ricevo, senza perdere tempo, risparmiando e con le stesse garanzie dell'acquisto fatto di persona in negozio, anzi, a volte, le garanzie del web sono superiori.
Ora, appurate le prospettive, si tratta di investire nel modo adeguato, con un sito all'altezza delle aspettative, e non da meno, con una strategia commerciale che sia di supporto e studiata per arrivare al traguardo.

Un appunto sull'aspetto strategico di un sito aziendale

Ci permettiamo un appunto sull' aspetto strategico di un sito aziendale perché è una sfaccettatura troppe volte sottovalutata e troppe volte non presa nemmeno in considerazione, la parte strategica del buttarsi on line è fondamentale e deve essere un aspetto che "pretendiamo" da chi ci segue nell'avventura. È giusto pagare per un sito, è giusto cercare il risparmio, ma non sull'aspetto strategico.

Se avete sentito dire che essere nel web costa poco, che è facile, che non si deve investire tempo, non avete le basi corrette: il web non funziona così.

Il fatto che molte aziende si buttano nel web non è sinonimo del farlo con scelleratezza, ma è un modo per dire che si sceglie il web per investire, se il nostro amico o il nostro vicino di ufficio, spende poco per il sito ci sono due possibilità: o vi prende in giro e si vergogna di dire che sta spendendo, o ha un partner non professionale che lavora per gioco a "ore perse", perché essere nel web significa creare una nuova azienda, o almeno una parte parallela e le spese e gli accorgimenti che servono sono identici al lavoro reale.

Perché molti si buttano sul web?

Perché molti si buttano sul web?

Molti si buttano nel web e diventano "esperti dell'ultimo minuto" perché, come appena detto per le aziende, il web è un business di portata mondiale, che sta aprendo le porte a nuovi mestieri, e lo sta facendo con estrema semplicità, almeno è quello che sembra essere il messaggio per chi non conosce i meandri aziendali da associarci. Ecco quindi che chiunque si butta e cerca di imparare alla meno peggio a fare siti, come se fosse l'unica cosa da sapere, corsi intensivi di web marketig, magari di poche ore che vogliono banalizzare il web e tutto il mondo che lo circonda. Non parliamo delle sfumature open source, che sono state stravolte nella loro essenza, perché hanno dato modo a molti "appassionati" di mettere on line un sito senza fatica e con costi sproporzionati rispetto a quanto si dà al cliente, ma sempre meno di una normale agenzia web che lavora con professionalità (non dimentichiamo che joomla è gratuito come worpress, drupal e molti altri cms). Il punto da capire, fondamentale per far emergere l'azienda nel web, è l'importanza dell'andare oltre al sito. Pensate per un attimo alla ferrari, non basta l'auto per vincere, eppure la parte tecnica è di livello assoluto, pensiamo alle moto, quante volte il pilota ha dimostrato che è lui a fare la differenza?

Il sito è uno strumento, ma serve sia "il pilota" che le strategie per essere vincenti.

Ci sono tante scorciatoie gratuite

Conseguenza di questo sviluppo una serie di software che fanno grafica per cui chiunque cliccando qualche bottone riesce a fare settaggi estetici anche di pregio o tutta la struttura completa del sito, senza errori e con tutti i collegamenti che funzionano. Il punto però è un altro: per usare questi strumenti non serve avere competenze, e questo visto da un punto di vista strategico aziendale è devastante perché dove c'è casualità possiamo aspettarci sono casualità.
Ecco perché sentiamo dire che fare un e-commerce non funziona, ecco perché sentiamo clienti insoddisfatti che sconsigliano di investire nel web perché non serve, ecco perché troppe volte avere un sito non è conveniente, ma analizziamo il tutto con obiettività: può un lavoro costato anche 2000 euro cambiare le sorti di un'azienda?

Dobbiamo aver chiaro cosa aspettarci da sito
Invitiamo sempre chi ci contatta a capire cosa facciamo e soprattutto come, perché se per avere un sito ci si aspetta solo di pagare una fattura, la fine che ci si prospetta è per forza quella dell'insuccesso. Serve sempre collaborare, serve sempre la competenza nel web associata alla competenza del settore.

Come difendersi dalla jungla del web?

Questa è una domanda eterna, ci viente fatta spesso, e non sappiamo che consigli dare nel concreto perché a parlare sono tutti bravi e seri; il punto perciò è che non possiamo ragionare né con sentimentalismi né con il classico criterio che contraddistingue le aziende: scelgo quello che costa meno.

Innanzitutto per difendersi dalla jungla del web, noi consigliamo di capire chi abbiamo davanti, che competenze ha, da quanto fa il lavoro e analizzare con estrema franchezza gli obiettivi e le prospettive che propone; guardiamo il suo sito e cerchiamo di capire da quanto propone se parla per far bella figura o se ha concretezza, nel seo, nelle strategie nella visione d'insieme.

Un altro fattore da analizzare è quanto banalizza il lavoro, perché se presenta il tutto come tanto facile o tanto banale, dovremmo diffidare, nel web niente è facile. I costi, aspetto cruciale, se troppo bassi non fidiamoci, se troppo alti, ponderiamo e scriviamo ogni obiettivo e ogni cosa in un contratto, non facciamo l'errore di credere che il contratto è comodo e un vincolo, il contratto è l'unica garanzia che abbiamo e DEVE essere fatto. Molti con la scusa di non vincolare o con la scusa di iniziare un rapporto di fiducia non fanno un contratto chiaro, con aspettative e obiettivi, ma è un grave errore, anche perché se siamo aperti e onesti, cosa cambia scrivere tutto?
Vedrete che davanti ad una ponderata richiesta di contratto, molti cambiano atteggiamento e diventano più "freddi", specialmente quella parte di persona che si sono buttate nel web perché non avevano alternative e non perché hanno le competenze adatte a fare il lavoro. Fare un sito non è fare il sito tecnicamente, ma sviluppare tutto il resto.

Questa pagina è stata inserita nel sistema il: 15/08/2013 19:21:50
L'ultimo aggiornamento: 09/04/2017 10:10:30
Condividi nelle tue pagine Social


Start up tecnico online in 48 ore

In evidenza

Prova il servizio lanewslette, fino a 200 invii al giorno da 159 euro all'anno...
leggi..
09/08/2012
Scopri il servizio amdweb per essere on line con la tua azienda...
leggi..
30/08/2012
Come può chi non conosce l'azienda, capire cosa offre senza una comunicazione adeguata?
leggi..
14/04/2018
amdweb usa e consiglia
yost technology
Yost.tecnology

la piattaforma più evoluta di sempre, per creare e gestire siti internet
yost.technology