In questo sito utilizziamo dei cookies per rendere la navigazione più piacevole per i nostri clienti.
Cliccando sul link "Informazioni" qui di fianco, puoi trovare le informazioni per disattivare l' installazione dei cookies,ma in tal caso il sito potrebbe non funzionare correttamente.Informazioni
Continuando a navigare in questo sito acconsenti alla nostra Policy. [OK]
Benvenuto login

Tante visite nel sito ma pochi contatti, perché?

Non sempre un sito in prima pagina e con tanti accessi ha contatti. Abbiamo molti confronti con clienti che sono senza dubbio soddisfatti della resa del sito in termini di accessi ma sono delusi perché non c'è conversione. Si, tanti accessi, tante visite ma pochi contatti e quindi poca resa del sito.

Sono molte le cause che possono allontanare un cliente dal sito, a volte la stessa grafica poco curata o curata all'eccesso è motivo di abbandono. Le immagini che scorrono possono essere un'altra causa di abbandono perché creano un senso di ansia che non viene compreso solo dai realizzatori.

La geniale idea di guadagnare qualcosa con l'inserimento di spazi pubblicitari a volte è dannosa perché impedisce la corretta navigazione al visitatore e lo porta a cercare altrove (vi dicono niente i maggiori quotidiani on line che per permettere la lettura di una notizia ci obbligano a vedere degli spot pubblicitari?).

Accessi e contatti e conversioni

Facciamo subito chiarezza su un aspetto molto importante da capire in un sito web: una cosa sono gli accessi, una cosa sono i contatti, un'altra cosa ancora sono le conversioni.

Si mescolano spesso questi concetti ma mille accessi non sono altro che mille persone che interagiscono con il nostro sito, leggono, guardano, prendono spunti. Mille accessi in un sito sono "mille pacche sulla spalla" che possono essere gratificanti ma, nel tempo, non portano a nulla.

Gli accessi sono persone che entrano nel sito.

Il contatto è un'interazione diversa perché un visitatore decide di chiamare o di mandare una mail.

Una conversione è un contatto, quindi un visitatore che ha contattato, che decide di portare avanti la trattativa, comperando il prodotto o il servizio operazione che può avvenire anche senza contatto con le mail, da direttamente dal sito (sito e-commerce).

Tante visite nel sito ma pochi contatti, perché?

Come arriva un cliente nel nostro sito?

Se parliamo di accessi al sito grazie a strategie seo significa che un cliente cerca qualcosa con google e trova il nostro sito nelle prime posizioni. Se non abbiamo conversioni le motivazioni, in genere, sono legate alla stesura dei testi che, spesso, sono pensati per essere nelle prime posizioni di google ma non sono pensati per i clienti che quindi o trovano il contenuto troppo tecnico o lo trovano insignificante e cercano altrove.

Se parliamo di accessi al sito grazie al ppc (pagamento di click, un esempio è l'adwords di google) significa che spendiamo per avere traffico ma non abbiamo contenuti adeguati soprattutto se il rapporto accessi contatti è sproporzionato. Basta pagare per essere messi nelle prime posizioni con qualsiasi tipologia di ricerca. È un po' diverso il discorso rispetto alla seo perché se siamo davanti con la seo, significa che abbiamo una base di contenuto e intercettiamo clienti interessati, cosa non necessaria con il ppc che a fronte di un costo, ci mette davanti a prescindere dalla qualità dei contenuti.

Non è (solo) la prima pagina che conta, è il contenuto che presentiamo che fa la differenza.

Perché un cliente ci contatta nel web?

Tante visite nel sito ma pochi contatti perché? Perché un cliente ci contatta? È il primo spunto di riflessione che dobbiamo analizzare. Se leggiamo una nostra pagina, una nostra presentazione di qualche servizio o prodotto, che impressione abbiamo? La prima analisi sul sito siamo noi a doverla fare perché, da esperti del settore, capiamo fino a che punto siamo utili al cliente finale.

Se siamo banali, se siamo superficiali, se non diciamo nulla di nuovo, perché un cliente ci contatta o ci dovrebbe contattare? Sostanza e concretezza sono i primi ingredienti che non devon mancare nel sito.

Prendiamo come esempio questo contenuto che abbiamo intitolato proprio Tante visite nel sito ma pochi contatti perché? perché, da esempio, deve servire per far riflettere e deve far capire che, in caso di bisogno, amdweb può essere un partner ideale per analizzare un sito ed eventualmente metterci mano per sistemare lacune o implementazioni. Se abbiamo un sito con tante visite ma pochi contatti dobbiamo in primis essere noi titolari del sito a capire come ci proponiamo e cosa proponiamo ma se siamo in questa pagina, dobbiamo anche aver chiaro anche che lo staff amdweb ci può aiutare.

Se abbiamo un sito con tanti accessi e pochi clienti, sono tanti gli aspetti da guardare a partire dal sito, dalla parte tecnica che spesso è lentissima, la grafica, il messaggio comunicativo che mandiamo. Se parliamo di store on line non dobbiamo dimenticare che amazon è un nostro concorrente con tutte le considerazioni del caso quindi se dimentichiamo di scrivere i costi di spedizione, i tempi di consegna, le condizioni di reso o se siamo superficiali sulla descrizione del prodotto è normale avere tanti accessi e pochi clienti.

Attenzione a come presentiamo il prodotto/servizio

Nel sito non possiamo avere un confronto diretto con il cliente, nel sito non possiamo guardare in faccia il cliente, nel sito non possiamo proporre alternative quindi a parte il farsi trovare, dobbiamo saper vendere bene i nostri servizi quindi massima importanza al come ci facciamo trovare.

Testi, descrizioni, immagini sono le uniche armi che abbiamo e che ci permettono di fare la differenza. Noi insistiamo anche su una parte tecnica ottimizzata ma siamo di parte perché abbiamo sviluppato nel tempo yost.technology e abbiamo fatto investimenti importanti per creare una piattaforma molto professionale, veloce, sicura e personalizzabile nel tempo. Un sito lento è un sito che non ha conversioni perché il cliente si stanca di aspettare e cerca altrove; la parte tecnica è un aspetto che influenza molto la lentezza del sito.

Normale che se decidiamo di fare da soli il nostro sito o i nostri contenuti rischiamo di commettere errori grossolani ma questo è quanto differenzia un lavoro professionale da un lavoro fai da te. Capita spesso che si trovano siti con prodotti anche accattivanti nel prezzo ma è evidente che non possono avere conversioni soddisfacienti perché presentano lacune che frenano la conversione. Un sito e-commerce, per fare un esempio, deve permettere la chiusura immediata della transazione facendo scegliere al cliente il prodotto che preferisce. Non ci inventiamo nulla, un sito e-commerce che abbiamo analizzato e ci ha dato lo spunto per questa pagina, non permette di scegliere la misura delle scarpe, chiede al cliente la transazione, il pagamento e di comunicare nelle note il numero scelto. Una mail conferma la disponibilità del prodotto e conclude la transazione: potrà mai avere riscontro un sito fatto cosi? Nella realtà vende anche, ma quanto perde? Quanti pagano e poi aspettano di sapere se il prodotto è disponibile? Si cerca altrove e si spende altrove. Normale che un sito così ha tanti accessi e poche conversioni!

 

Questa pagina è stata inserita nel sistema il: 20/07/2016 10:50:40
L'ultimo aggiornamento: 13/08/2016 12:18:15
Condividi nelle tue pagine Social


Start up tecnico online in 48 ore

In evidenza

Scopri il servizio amdweb per essere on line con la tua azienda...
leggi..
30/08/2012
Come può chi non conosce l'azienda, capire cosa offre senza una comunicazione adeguata?
leggi..
14/04/2018
Quante volte si arriva in un sito aziendale e non si capisce tutto quello che tratta l'azienda?...
leggi..
24/08/2018
amdweb usa e consiglia
yost technology
Yost.tecnology

la piattaforma più evoluta di sempre, per creare e gestire siti internet
yost.technology