In questo sito utilizziamo dei cookies per rendere la navigazione più piacevole per i nostri clienti.
Cliccando sul link "Informazioni" qui di fianco, puoi trovare le informazioni per disattivare l' installazione dei cookies,ma in tal caso il sito potrebbe non funzionare correttamente.Informazioni
Continuando a navigare in questo sito acconsenti alla nostra Policy. [OK]
Benvenuto login

Cosa fare se il sito non rende o non funziona?

Bella domanda che, purtroppo, sempre più clienti ci pongono. Se il sito non rende o non funziona dobbiamo renderci conto del perché, iniziando a guardarlo da clienti e da "finti inesperti". Ci capita spesso di leggere con il cliente delle pagine, notando proprio come siano "inutili" agli occhi di un cliente nuovo, che non conosce e non sa chi siamo o come lavoriamo.

A dire il vero l'analisi del sito dovrebbe essere uno step che si fa man mano che si pubblica qualcosa, proprio per evitare di trovarsi con il sito che non rende o che non funziona ma, tante volte, si evita di intervenire perché ci consideriamo inesperti di siti e di web cosa che, dal nostro punto di vista, è, invece, molto vantaggiosa.

Partiamo da un semplice presupposto: abbiamo fatto fare un sito e ci siamo un po' "fidati" di chi ha fatto ed ora ci accorgiamo che il sito non rende o non funziona e non sappiamo cosa fare. Partiamo da una serie di ricerche con google e, digitando proprio cosa fare se il sito non rende o non funziona?, arriviamo in questa pagina che vuole darvi qualche spunto semplice e, speriamo, logico per capire se il sito ha problemi o se magari è solo questione di tempo per vedere dei risultati concreti. Ecco già un punto di partenza: Il nostro sito a che potenziali domande dei clienti risponde?

Cosa vediamo nel nostro sito?

Cerchiamo di capire bene il contesto, noi sappiamo chi siamo e cosa facciamo, ma dal sito si capisce? O, come capita spesso, dobbiamo interpretare? Un cliente che non sa nulla di noi come ci trova o come ci cerca? C'è una corrispondenza nel sito tra possibili domande e possibili risposte?

Se cerchiamo con google cosa fare se il sito non rende o non funziona? arriviamo in questa precisa pagina, che non parla di amdweb o di come fare un sito, ma piuttosto di una serie di analisi per capire se il sito ha logiche e risposte che daremmo a dei clienti.
Perché questo tipo di analisi per capire se un sito funziona o può rendere? Perché, pensiamoci, sono quelle risposte che noi daremmo a chi si rivolge a noi o alla nostra azienda.
Nel sito che abbiamo in rete è chiara la logica domanda risposta? è soddisfacente? Chi si rivolge a noi, attraverso il sito, trova quello che cerca?

Prendiamo il canonico chi siamo, che per google è una pagina senza significato soprattutto se la limitiamo al chi siamo e al parlare di noi senza specificare bene cosa facciamo; che senso ha che io scrivo chi sono, parlando di me senza spiegare cosa faccio?

Sono Matteo, laureato nel 2012 e da sempre faccio questo lavoro. La passione, la voglia di crescere e migliorare ci ha permesso di fare della nostra azienda un punto di riferimento per chi vuole spendere bene e fare un investimento sensato per l'azienda, ma quanto scritto come può essere trovato da un cliente? Quanti Matteo ci sono e soprattutto, cosa faccio??? che coerenza ha con cosa fare se il sito non rende o non funziona? cosa c'entra in tutto questo il contesto amdweb e l'azienda che fa siti?

Il cliente cerca sostanzialmente argomentazioni e approfondimenti, in questo specifico caso il contesto sito che non funziona, ma in generale su specifiche ricerche. Tutto quello che è personale rischia di rendere inutile il sito.

Non si dia mai per scontato cosa fa l'azienda, come lavora e a che condizioni perché un cliente che cerca e trova on line le pagine di un sito, non sempre conosce i titolari ed il loro approccio al lavoro e vuole capire dal sito se e come eventualmente l'azienda può essergli utile.

Cosa fare se il sito non rende o non funziona?

Chi fa i testi di un sito?

I testi sono l'unica arma che abbiamo per arrivare diritti al cliente finale che non sa nulla di noi. Chi mi conosce sa come sono e cosa faccio, conosce il mio modo di parlare e di scherzare, ma chi sta leggendo questa pagina è perché ha cercato con google "cosa fare se il sito non rende o non funziona" e non è interessato a contesti esterni, vuole capire cosa fare per sistemare il sito e magari con che costi e tempi si riesce a farlo.

Il nostro sito ha delle risposte? non importa quale sia l'argomento che trattiamo, importa che sia chiaro cosa facciamo e come.

Un cliente cerca con google qualcosa di preciso e deve arrivare da noi, capendo bene che possiamo essere la risposta ideale alle sue ricerche.

Il 99% dei siti che analizziamo con i clienti non supera il primo step di analisi perché il cliente si rende conto che non dà nessuna risposta né propone un prodotto né parla di un qualcosa di specifico che sia in grado di intercettare ed essere una soluzione per un cliente che cerca con i motori di ricerca.

Quando noi con un testo iniziamo a scrivere

  • la nostra azienda
  • questo
  • quello
  • come detto

non identifichiamo bene quello che facciamo né siamo di aiuto a google per identificare il nostro settore. Se un writer web non è anche un po' esperto seo, non è in grado di scrivere per il web ed il problema alla lunga si traduce con un sito che non funziona e non rende perché nessuno lo trova e nessuno lo vede se non amici e simpatizzanti, che sono comunque già nostro clienti. Un cliente chiede a google, che fornisce delle risposte in base alla coerenza della ricerca e allo sepssore del testo che viene analizzato da un insieme di parametri che hanno fatto di google il motore di ricerca per eccellenza. Noi e solo noi, esperti del settore che trattiamo, possiamo sapere se quanto scritto nel sito è soddisfacente per questo diciamo che meno siamo esperti  più siamo critici e precisi.

Che messaggio mandiamo con il web?

Il punto da analizzare e capire è che messaggio che mandiamo con il web?Spesso è quello che comunichiamo attraverso il web è un messaggio molto sommario e poco curato perché parte da un presupposto di conoscenza del settore o dell'azienda che non avvicina il cliente finale alla nostra azienda, ma dà per scontato che la conosca, cosa che, se ci pensiamo, è fuori dalle logiche di web e di visibilità, perché se facciamo un sito è per ampliare i nostri clienti ed i nostri "confini fisici".

Pubblicità a pagamento del sito che non rende

Tanti accessi e nessun contatto è la logica conseguenza di fare pubblicità a pagamento di siti che non rendono senza saper fare  un'adeguata analisi prima di spendere ancora soldi inutilmente. Molte web agency ricorrono al PPC (pay per click, pubblicità a pagamento di click) per far vedere al cliente che in realtà il sito ha accessi ma omettono un'analisi molto concettuale e logica: cosa trova chi arriva alle nostre pagine? Ecco perché ci troviamo nel contesto di spese folli e rese ai minimi termini perché di certo nei numeri avremo contatti e vendite ma non certo un buon rapporto di entrate ed uscite.

Noi da clienti cosa diremmo? è sempre il punto di partenza che consigliamo di analizzare, perché noi in primis siamo clienti, esigenti e critici perché siamo consapevoli che quando si parla di soldi si parla di sacrifici e di tempo che serve per guadagnarli quindi pretendiamo di spendere bene e di avere una chiara visione di insieme. Se un sito non comunica niente ed è fatto di slogan, saremmo i primi af abbandonarlo subito, no?

Questa pagina è stata inserita nel sistema il: 15/06/2014 10:22:01
L'ultimo aggiornamento: 25/02/2017 14:14:48
Condividi nelle tue pagine Social


Start up tecnico online in 48 ore

In evidenza

Ottimizzazione siti aziendale per rendere il sito uno strumento di lavoro...
leggi..
28/09/2018
Perché il servizio amdweb con yost.technology è così innovativo?
leggi..
16/10/2018
amdweb usa e consiglia
yost technology
Yost.tecnology

la piattaforma più evoluta di sempre, per creare e gestire siti internet
yost.technology